Terze medie a Strasburgo

29 gennaio 2014

Gentili Famiglie,

STRASBURGO-PARLAMENTO-EUROPEO

il Collegio Docenti della Scuola Secondaria di 1° grado, nell’ambito della programmazione annuale, ha scelto per le classi terze un viaggio d’istruzione a Strasburgo  nei giorni 5-6-7-8 marzo.

Il viaggio oltre ad avere finalità culturali e sociali, fa parte di un progetto più ampio che  prevede una prima parte in classe con il laboratorio di “Formazione alla Cittadinanza Europea attraverso l’educazione ai diritti umani e l’educazione interculturale”, che ha preso avvio in questi giorni ed  è stato pensato come un’occasione per confrontare reciprocamente le proprie esperienze e conoscenze con particolare riferimento alla tutela dei diritti fondamentali.

Strasburgo sarà la tappa conclusiva dell’intero percorso che si pone le seguenti finalità:

– sviluppare un senso di rispetto per se stessi e per gli altri come valore base della dignità umana;

– promuovere il rispetto, la conoscenza e l’apprezzamento delle diversità culturali, in particolare riguardo alle differenze nazionali, etniche, religiose, linguistiche e delle altre minoranze e comunità;

– esplorare in prima persona la realtà Europa e le istituzioni.

In questo contesto il viaggio a Strasburgo permette di fare reale esperienza delle tematiche affrontate durante il corso. I ragazzi saranno ospitati presso il Centro Europeo della Gioventù, una struttura residenziale che si trova a poca distanza dal Parlamento Europeo, è sede di incontri tra giovani di tutta Europa e si avvale di uno staff di giovani formatori.

Un programma di massima del viaggio potrà essere il seguente:

mercoledì 5 marzo: partenza intorno alle 7,30. Tappa a Basilea (o Berna), e proseguimento per Strasburgo con arrivo nel tardo pomeriggio. Incontro con i formatori e descrizione della struttura. Cena.

Nei giorni successivi: attività legate ai diritti umani, incontro con rappresentanti istituzionali e possibile visita a realtà associative locali, visita al Palazzo del Consiglio d’Europa ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, visita della città (la cattedrale è un capolavoro gotico, i quartieri centrali sono ugualmente affascinanti). Momenti di tempo libero da distribuirsi secondo decisione dei docenti accompagnatori.

Il programma dettagliato del viaggio, con l’indicazione degli orari definitivi sarà distribuito appena ultimato l’iter organizzativo. Sarà pure distribuita copia del “Codice di comportamento”, che dovrà essere sottoscritto da alunni e rispettivi genitori a garanzia dell’autocontrollo e del senso di responsabilità dei partecipanti.

Siccome il viaggio d’istruzione, oltre ad avere una valenza educativa-didattica, costituisce anche un momento particolare e significativo al termine di un ciclo di studi, si effettuerà solo se le adesioni

saranno complessivamente di almeno 30 alunni. Essendo inoltre effettuato in giorni di scuola, chi eventualmente non intendesse partecipare sarà tenuto a frequentare le lezioni.

La quota individuale di partecipazione al viaggio è di € 350 comprensiva di

  • · trasporto pullman, pedaggi, parcheggi…
  • assicurazione,
  • · sistemazione presso Centro Europeo della Gioventù  con trattamento di ½ pensione,
  • ½ giornata al Consiglio d’Europa,
  • · ½ giornata con attività al Centro Europeo,
  • Tessera associativa (10€) + quota di partecipazione all’attività educativa dell’associazione ITDL (50€).

L’adesione al viaggio deve essere fatta entro venerdì 7 febbraio, consegnando alla Preside il sottostante modulo compilato, unitamente all’acconto di € 100. Il saldo della quota di partecipazione dovrà essere versato direttamente presso l’ufficio Economato entro lunedì 24 febbraio.

 

La quota individuale per il corso tenuto in classe è di € 40, da consegnare al coordinatore di classe entro venerdì 14 febbraio.

 

freccia_rossa  Scarica la circolare

 

Bacheca Download