EARTH DAY: la Giornata mondiale della Terra 2017 nell’orto dei Colibrì

8 maggio 2017

Questo video illustra il prezioso cammino di crescita spirituale condotto con i bambini  della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Sociale di Torino, “Il Giardino dei Colibrì”, ispirato al racconto “La nuvola e la duna” di Paulo Coelho.

Un’occasione di riflessione sul valore della vita che nasce grazie al significativo gesto d’amore di una giovane nuvola verso una duna del deserto, l’inizio di un’amicizia sincera che porta la nuvola a dissolversi in modo compassionevole per consentire alla duna di fiorire. Questa storia ha permesso di far comprendere meglio ai bambini il messaggio pasquale: Gesù ha donato la sua vita per amore con gratuità. Un percorso in cui il bambino è stato accompagnato nel raggiungere la consapevolezza dell’importanza della condivisione e del saper donare.

Facendo riferimento al modello delle “4C” – conscience, competence, compassion e commitment – che ha fortemente influenzato il rinnovamento dell’educazione gesuita negli ultimi anni, abbiamo portato i bambini ad essere coscienti che “Tutto è un dono d’amore”: dal nostro corpo (in riferimento anche al progetto portato avanti durante l’anno scolastico sul corpo umano, legato alla “Laudato sii”) a ciò che possiamo ammirare nella natura che ci circonda. Un cammino che li ha condotti alla competenza che “Se tutto è un dono d’amore, io ringrazio Dio per questo” e per quanto ricevuto nella vita. “Mi rendo conto del bene che ogni giorno ricevo e sento dentro di me il desiderio di aiutare il prossimo”: ecco il messaggio che si è voluto veicolare per alimentare in loro il valore della compassione.

Partendo da esperienze concrete i piccoli alunni insieme alle loro maestre hanno deciso di celebrare la Giornata Mondiale della Terra, l’Earth Day, in uno dei luoghi più caratteristici e originali della scuola: l’Orto dei Colibrì. Così, in mezzo alle erbe officinali, piantate negli scorsi anni, tra i fiori e in compagnia di PaluK, lo spaventapasseri, i bambini consapevoli di voler far riprendere vita alla terra, hanno dissodato il terreno con zappe, rastrelli e piccole vanghe e aggiunto sacchi di “terra buona”, miscelata precedentemente con concimi naturali. Dopo aver preparato il terreno hanno seminato e innaffiato nuovamente le piante per far fiorire l’orto.

Un impegno importante che la nostra Scuola proseguirà nel tempo e che è certamente servito a sensibilizzare i bambini nell’avere una maggiore cura e attenzione al Pianeta e a tutto il suo ecosistema.

 

Bacheca Download