Percorso educativo didattico

Il percorso educativo didattico è predisposto tenendo conto di alcuni concetti chiave della pedagogia ignaziana:

  • la centralità della persona e il suo essere protagonista del proprio           percorso educativo;
  • l’ ascolto dei bisogni e la conseguente gradualità del percorso stesso, che deve avvenire secondo i ritmi propri di ciascun alunno;
  • il ruolo di accompagnamento dell’educatore (tutor) che legge bisogni, promuove attitudini e capacità, indica direzioni, suscitando atteggiamenti di ricerca, di scoperta, di desiderio di conoscere e capire   (cura personalis).

 

Partendo dalla capacità del bambino di meravigliarsi e di esplorare gli ambienti che lo circondano, vengono proposte  attività che, attraverso il gioco, lo portano a fare, agire, riflettere, e costruire con sempre maggiore autonomia.

Per realizzare al meglio percorsi capaci di promuovere esperienze e situazioni motivanti, si sono individuate alcune linee guida ispiratrici dell’azione educativa:

  • accettare il bambino e riconoscerne le potenzialità;
  • offrire un ambiente sereno, accogliente, stimolante;
  • rispettare l’unità psicofisica del bambino, ossia favorire uno sviluppo completo ed armonico della persona, mirando tanto agli aspetti cognitivi, quanto a quelli fisici, affettivi e relazionali;
  • incentivare la curiosità e la capacità di prendere iniziative;
  • progettare una scuola dell’essere e dell’agire basata sulla ricerca;
  • educare all’impegno e al senso di responsabilità: caratteristiche proprie di un atteggiamento umano autenticamente libero