Nuove Tecnologie – Progetto IT@S

primaria1

In linea con le scelte educative della Compagnia di Gesù per far fronte alle nuove sfide globali, ma anche anticipando alcune delle più recenti indicazioni normative nazionali (L. 107/2015), l’Istituto Sociale, in sintonia con gli altri Collegi d’Italia della rete Gesuiti Educazione, si sta impegnando a tradurre nel concreto dell’attività educativa e nella quotidianità della didattica il profilo dello studente di una scuola ignaziana, valorizzando l’uso e le potenzialità offerte dalle tecnologie, al fine di sviluppare e di migliorare le competenze digitali degli studenti e di rendere la tecnologia digitale uno strumento didattico di costruzione delle competenze in generale.

 

Consapevoli della rivoluzione e delle trasformazioni del digitale, per cui le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) hanno modificato il modo di interagire, conoscere e comunicare, l’Istituto Sociale è impegnato da alcuni anni nel progetto denominato “IT@S” (Information Technology at School) con una triplice valenza: educativa, didattica e organizzativa.

Sotto l’aspetto educativo, l’obiettivo consiste nel promuovere negli alunni una formazione veramente integrale e globale, che consenta loro di utilizzare le nuove tecnologie in modo consapevole e costruttivo, traendo il meglio di ciò che esse possono offrire, ma consapevoli dei possibili pericoli e attenti agli usi potenzialmente dannosi e negativi.

Nell’aspetto didattico, invece, l’Istituto promuove una sperimentazione di nuove metodologie didattiche che, utilizzando le potenzialità offerte dalle tecnologie e dalla rete, favorisca apprendimenti significativi, consenta una più efficace attuazione del “metodo ignaziano” e stimoli la curiosità e la partecipazione attiva degli studenti a tutte le fasi dell’attività didattica (praelectio, lectio e repetitio). I docenti, accompagnati da alcune figure espressamente identificate (IT@S leader), sono incentivati ad un utilizzo sempre più intenso delle nuove tecnologie nella propria didattica quotidiana, nonché a sperimentare, valutare e condividere nuovi metodi e nuove attività da proporre agli studenti.

Infine, sotto l’aspetto organizzativo, l’Istituto è impegnato nell’adozione e nell’utilizzo sempre più integrato di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la comunicazione, la trasparenza e la condivisione di dati, nonché lo scambio di informazioni soprattutto tra direzione, uffici amministrativi, docenti , famiglie, studenti e istituzioni.

Per raggiungere tali fini l’Istituto si sta progressivamente dotando di una rete tecnologica adeguata, di una strumentazione multimediale ad uso della didattica e promuove progetti ed azioni per la ricerca e lo sviluppo di una didattica attiva e creativa che utilizzi appieno le risorse accessibili tramite il world wide web.

Il progetto è coordinato da un referente IT@S d’Istituto, che si relaziona regolarmente con la Direzione e con il referente nazionale per la tecnologia della rete Gesuiti Educazione, collaborando con il responsabile tecnico e con i docenti identificati in ciascuna Scuola (“leader IT@S”).

L’Istituto ha inoltre approvato il documento “Politica per un uso accettabile e sicuro della rete” (PUA), per dare impulso allo sviluppo di una cultura d’uso corretto, informato, serio e consapevole delle nuove tecnologie e della rete, sia tramite adeguata informativa alle norme vigenti, sia con l’indicazione di prassi opportune per un uso corretto e professionale da parte di tutti gli utilizzatori (studenti, docenti e tutto il personale scolastico).

infanzia1Il contesto di questo progetto è la ricerca dell’innovazione nella fedeltà alla nostra tradizione educativa: ispirati alla Ratio Studiorum e al paradigma pedagogico ignaziano (PPI), i centri educativi dei Gesuiti d’Italia, di ogni ordine e grado, educano integralmente i loro studenti all’eccellenza accademica, umana e spirituale per essere “uomini e donne per gli altri”, così che possano assumere ruoli di leadership all’interno delle loro comunità e organizzazioni. Per questo le scuole dei Gesuiti accompagnano individualmente l’esperienza, la riflessione e l’azione delle ragazze e dei ragazzi loro affidati dalle famiglie nella ricerca del “magis” in tutte le cose. Nello stesso modo gli educatori sono sostenuti con programmi formativi e attraverso gli strumenti didattici e tecnologici più adeguati all’adempimento della loro “missio” educativa.

Obiettivo del progetto IT@S è quello di utilizzare l’innovazione tecnologica per contribuire a:

  • migliorare l’apprendimento degli alunni arricchendo la didattica regolare in aula;
  • integrare in aula i vari strumenti tecnologici;
  • stimolare negli alunni e nei docenti un atteggiamento positivo e attivo verso la tecnologia;
  • offrire valore aggiunto e risorse ai nostri studenti;
  • accrescere le competenze del nostro corpo docente;
  • rafforzare la rete tra gli Istituti dei Gesuiti in Italia.

Ogni Istituto, a partire dai dirigenti scolastici, si impegna a superare gli ostacoli sociali del digital divide e del digital disconnect. Il nostro impegno, in particolare, si articola nei seguenti punti:

  • Diffondere e sviluppare una visione condivisa sulla cultura relativa all’utilizzo delle TIC in armonia con il PPI.
  • Utilizzare la tecnologia come strumento per accrescere le competenze degli alunni e lo sviluppo professionale dei docenti.
  •  Garantire la crescita, la manutenzione e lo sviluppo costante dell’intera infrastruttura tecnologica.
  •  Assicurare all’intera comunità scolastica l’utilizzo delle TIC in maniera efficace e sicura.
  • Usare le TIC per estendere l’apprendimento e la diffusione delle conoscenze al di là dei confini scolastici.
  • Assicurare l’acquisizione di risorse adeguate alla sostenibilità del progetto.
  • Diventare polo di riferimento in Italia per l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Tutte le aule dell’Istituto sono dotate di Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) con videoproiettore, PC portatile connesso ad internet, tavoletta grafica e casse audio, per sperimentare nuove metodologie didattiche e per potenziare l’educazione dei ragazzi all’uso consapevole delle nuove tecnologie. La Lavagna Interattiva Multimediale viene utilizzata nella didattica quotidiana da tutti i Docenti come strumento innovativo con una forte potenzialità in termini educativi e didattici. Nelle classi dei Licei è attivo da alcuni anni un progetto di didattica con i TABLET.  A tutti i docenti e a tutti gli studenti viene fornito in comodato dalla scuola un TABLET da utilizzare nello studio, nella didattica quotidiana e nel suo percorso di apprendimento.

L’Istituto, in rete con le altre Scuole dirette dai Padri Gesuiti in Italia, ha anche avviato un processo di formazione sistematico dei Docenti sull’utilizzo delle nuove tecnologie, in relazione con la pedagogia ignaziana.

Nei video qui sotto si possono vedere due esempi di lezioni svolte secondo il metodo ignaziano e con l’uso della LIM, rispettivamente nella Scuola dell’Infanzia e nei Licei.