Biblioteca

Il patrimonio librario dell’Istituto Sociale è suddiviso in più parti. Ciascuna Scuola, infatti, dall’Infanzia ai Licei, dispone di una “biblioteca” propria, con una raccolta di volumi adatti e rivolti prevalentemente ai propri studenti.

Oltre alle sezione di ciascuna Scuola, l’Istituto dispone poi di una biblioteca centrale, suddivisa in sezioni tematiche e comprendente anche un reparto di libri antichi, con incunaboli, cinquecentine, seicentine e opere rare.

L’Istituto dispone anche di una emeroteca, con annate dell’800 e del ‘900 di circa 200 periodici. La consistenza numerica complessiva di tutto il patrimonio librario dell’Istituto Sociale può essere stimata, con larga approssimazione, a poco meno di 70.000 volumi; più le annate delle riviste.

Sotto l’aspetto tematico, la biblioteca è caratterizzata da due componenti fondamentali: la parte strettamente scolastica (volumi e periodici dedicati alle discipline scolastiche fondamentali) e la parte più propriamente umanistico-religiosa, nel cui ambito sono presenti periodici e volumi (questi ultimi sia antichi sia moderni), le cui tematiche possono essere così elencate:

patristica (in edizioni prevalentemente antiche), Sacra Scrittura, teologia dogmatica, cristologia, teologia morale, diritto canonico e civile, storia della Chiesa, oratoria, spiritualità e agiografia; è presente inoltre un fondo pregevole di opere antiche e moderne di argomento gesuitico o composte da autori gesuiti.

I circa 6.000 volumi che costituiscono il patrimonio più antico, molti dei quali sono di inestimabile valore, hanno trovato degna collocazione in un apposito reparto dotato di apparecchiature che ne assicurano la conservazione e la difesa dalle intrusioni.

La notevole consistenza del settore religioso e l’ampia varietà delle tematiche in esso rappresentate hanno valso alla nostra biblioteca l’invito a far parte del Consorzio “Biblioteche Torinesi di Scienze Religiose”, promosso dalla istituzione “Erik Peterson” dell’Università di Torino. Si tratta di un gruppo di biblioteche le quali, pur non costituendo la totalità delle biblioteche di scienze religiose di Torino, si sono riunite al fine di rendere sempre più accessibile al pubblico il proprio patrimonio librario. Ciò che le accomuna è di essere collegate con la rete informatica del “Servizio Bibliotecario Nazionale”, e di essere normalmente aperte alla consultazione.

È tutt’oggi ancora in fase di completamento il lavoro di schedatura e di informatizzazione del catalogo delle opere. Le schede informatiche verranno riversate sul circuito della rete informatica del “Servizio Bibliotecario Nazionale”.

Le Biblioteche dell’Istituto sono aperte alla consultazione per tutti gli Alunni e per gli esterni che ne facciano richiesta.