Licei – Calendario degli scrutini di fine trimestre

27 Novembre 2014
Data Scrutinio / Convocazione rappresentanti Ora 
Gi 8 gennaio 2015 Scrutinio 4 ginn

Rappr. genitori e alunni 4 ginn

Scrutinio 1 sc A

Rappr. genitori e alunni 1sc A

Scrutinio 1 sc B sportivo

Rappr. genitori e alunni 1 sc B sportivo

14.30 – 15.30

15.30 – 16.00

16.00 – 17.00

17.00 – 17.30

17.30 – 18.30

18.30 – 19.00

 

Ve 9 gennaio 2015 Scrutinio 3 A

Rappr. genitori e alunni 3 A

Scrutinio 4 A

Rappr. genitori e alunni 4 A

Scrutinio 5 A

Rappr. genitori e alunni 5A

14.30 – 15.30

15.30 – 16.00

16.00 – 17.00

17.00 – 17.30

17.30 – 18.30

18.30 – 19.00

 

Me 14 gennaio 2015 Scrutinio 1 classico

Rappr. genitori e alunni 1 cl

Scrutinio 2 classico

Rappr. genitori e alunni 2 cl

Scrutinio 3 classico

Rappr. genitori e alunni 3 cl

14.30 – 15.30

15.30 – 16.00

16.00 – 17.00

17.00 – 17.30

17.30 – 18.30

18.30 – 19.00

 

Gi 15 gennaio 2015 Scrutinio 5 ginn

Rappr. genitori e alunni 5 ginn

Scrutinio 2 A/B

Rappr. genitori e alunni 2 A/B

 

14.30 – 15.30

15.30 – 16.00

16.00 – 17.00

17.00 – 17.30

 

 Il Preside

Prof. Piero Cattaneo

“L’ARTE DELLA TAVOLA NEL SETTECENTO”

24 Novembre 2014
IMG_2351
Il giorno 28 ottobre le classi 3A e 3B si sono recate al museo di arti decorative Accorsi-Ometto di via Po  a Torino. La finalità era quella di collegarsi al percorso annuale interdisciplinare e di Istituto riguardante il diritto alla corretta e sana alimentazione per tutti gli uomini del mondo e al progetto Expo 2015/nutrire il Pianeta.
In sala conferenze e successivamente percorrendo il museo si sono scoperti i rituali della tavola, le ricette e i fastosi banchetti delle corti settecentesche, tra utensili di rame, cioccolatiere in argento e splendidi servizi in porcellana.
Qui di seguito vi proponiamo l’estratto di una relazione dell’uscita di una nostra studentessa di terza, Alessia Scarabello:

Pietro Accorsi fu un antiquario di oggetti e arredi del ‘700 .Venne soprannominato “il re degli antiquari e l’antiquario dei re”. …..

Il percorso che abbiamo svolto è intitolato: “La tavola dei re”, infatti abbiamo visto come, nel Settecento, i nobili erano soliti svolgere i banchetti e le loro abitudini alimentari. I banchetti di corte avevano durata molto lunga, anche di due o tre giorni. Durante il loro svolgimento non tutti mangiavano, infatti molti erano presenti solo per assistervi poiché i banchetti erano considerati come veri e propri spettacoli teatrali, durante i quali erano presenti architetture e decorazioni effimere, che venivano quindi rimosse al termine dell’evento.

Nel ‘700 si era soliti mangiare “alla francese” un buffet da seduti con antipasti, zuppe, secondi (principalmente cacciagione) e dolci. Si era soliti cominciare dalla portata più vicina. Non erano, inoltre, presenti i bicchieri, poiché non c’era sufficiente posto sulla tavola e quindi il tavolo aveva una forma “a ferro di cavallo” per permettere ai servitori di versare da bere liberamente……  Abbiamo letto la testimonianza della cognata di Luigi XIV che descrisse un pranzo tipo del re, che prevedeva: quattro diversi tipi di zuppe, un fagiano, un montone, prosciutto con semi di garofano, pasticceria e uova sode, tanto amate dal sovrano, il quale ne mangiava anche una dozzina al giorno.

Essendo così diffusa la carne nei banchetti, erano anche molto diffuse malattie come la gotta, che provocava un ingrossamento delle ginocchia e delle caviglie. Nelle zone molto povere, invece, la popolazione consumava molta polenta e la mancanza di carne, quindi di proteine, provocava la pellagra. I menù erano cambiati dopo la scoperta dell’America (1492), poiché oltre al nuovo continente vennero scoperti e importati molti cibi, tra i quali: peperoni, ananas, mais (dal quale si ricava la polenta), zucca, fagioli, patate e pomodori. Le patate venivano inizialmente date agli animali, in quanto (provenendo dal terreno) non erano considerate un cibo nobile, mentre i pomodori venivano usati come ornamento perché si credeva fossero velenosi. Vennero introdotte anche nuove bevande come: il thè (proveniente dalla Cina, ma molto coltivato in America), il caffè e la cioccolata. ……questa divenne la bevanda preferita dai nobili che la bevevano in più momenti nel corso della giornata…. Tra la nobiltà era in uso gustarla con tazzine in porcellana, oppure direttamente dal piattino della tazza stessa. Per tutto il ‘700 la cioccolata fu sempre e solo liquida.

 L’invenzione della porcellana la dobbiamo ai cinesi, i quali però, mantennero segreta la ricetta: fu il sovrano Augusto il Forte di Sassonia che la scoprì e la diffuse in Europa.

La visita alla collezione è iniziata dalla cucina in particolare osservando gli utensili di rame che erano appesi alle pareti. …..Nel passato le cuoche per pulire questi oggetti … utilizzavano la saliva e sfregavano con il dito, ma così facendo finivano per avvelenarsi. Nella cucina ci è stata spiegata la differenza tra una cioccolatiera ed una caffettiera. La differenza è che la prima, a differenza della seconda, presenta un foro sul coperchio, grazie al quale le cuoche potevano inserire un bastoncino con due piccole “alette” all’estremità che venivano usate per mescolare la cioccolata, per creare la tanto gradita schiuma ed eliminare la tanto odiata “pellicola” superficiale……. Abbiamo poi percorso un corridoio ricco di meravigliose porcellane e maioliche  come ad esempio servizi di piatti riccamente decorati o tazze per la degustazione di cioccolata…. La parte che mi ha colpito maggiormente sono state le camere da letto, molto principesche e decorate. ….In questo tragitto abbiamo anche visto delle opere dell’ebanista Piffetti: erano mobili decorati ad intarsi con guscio di tartaruga e avorio. Abbiamo anche visto un leggio di Piffetti, poiché si riconoscevano le caratteristiche del suo stile ovvero: linea morbida e ricche decorazioni. Infine vedemmo anche una cassaforte realizzata da lui, ma introdotta nel museo solo nel 2013, anno in cui fu acquistata. L’ultimo mobile è stato quello che mi è piaciuto di più perché nella parte superiore l’artista aveva realizzato, a intarsio, un paio di occhiali, una penna ed un coltellino che parevano essere veri. L’ultima parte della fondazione presentava oggetti in argento come cioccolatiere, caffettiere e tabacchiere. Quest’esperienza mi ha veramente entusiasmato, è stata una visita molto gradevole e divertente, inoltre è stato molto emozionante vedere dal vivo opere studiate sui libri.

IMG_2350

Lo sport di vivere

24 Novembre 2014

invito_nesti

Il Sociale al Salone dell’Orientamento

24 Novembre 2014

salone-orientamentoVenerdì 21 e sabato 22 novembre 2014, dalle 9.30 alle 18, al PalaRuffini si è svolto l’annuale Salone dell’orientamento, che costituisce un’occasione importante per gli studenti e le loro famiglie per:

  • incontrare docenti e studenti delle Scuole secondarie di secondo grado e delle Agenzie formative;
  • conoscere la loro offerta scolastica e formativa, ottenere materiali e informazioni utili, conoscere le iniziative di orientamento proposte;
  • incontrare orientatori del Servizio di orientamento “Orientarsi”.

Anche l’Istituto Sociale è stato presente con uno suo stand in cui si presentavano le caratteristiche principali dei nostri Licei Classico Internazionale, Scientifico e Scientifico Sportivo, attraverso foto, filmati e brochures.  L’affluenza, in particolare nel pomeriggio di sabato, è stata molto elevata.

Un grazie a tutti i Docenti e collaboratori che hanno collaborato all’iniziativa e che sono stati presenti allo stand per illustrare alle famiglie e ai ragazzi la nostra offerta formativa.

orientamento1

orientamento2

orientamento3

Giochi matematici: prima tappa

18 Novembre 2014

Si sono svolti in diversi momenti della giornata del 18 novembre i Giochi Matematici per tutte le classi della secondaria di primo grado e per le classi quinte della primaria, coinvolgendo un totale di 115 partecipanti.
La “gara” si è svolta in un clima sereno e i ragazzi hanno partecipato con impegno e serietà, ma allo stesso tempo col giusto spirito di divertimento.

Qui di seguito un momento della “competizione”:

giochi mate

Cittadini e Magistratura

18 Novembre 2014

Venerdì 14 novembre gli studenti del triennio dei licei dell’Istituto Sociale si sono confrontati con l’on. Michele Vietti sul rapporto fra cittadini e magistratura, sulla necessità di conciliare regole e libertà per costruire cittadini autonomi e responsabili. Titolo della conferenza: “La libertà e le regole nella convivenza civile”. Ha portato il suo saluto a nome dell’associazione ex-alunni il dott. Carlomaria Fronticelli.

Ecco alcune foto dell’incontro:

IMG-20141114-WA0004  IMG-20141114-WA0006

Licei – incontro dei genitori con gli insegnanti; elezione dei genitori rappresentanti di classe – classi 5^ liceo scientifico e 3^ liceo classico

17 Novembre 2014

Cari Genitori,

Vi informo che mercoledì 26 novembre 2014 siete invitati all’incontro con il Preside e i Docenti del Consiglio di Classe.

L’incontro è previsto alle ore 18.15 con il seguente o.d.g.:

  1. Informazioni sullo svolgimento dell’Esame di Stato
  2. Presentazione delle linee di programmazione annuale del Consiglio di Classe da parte del Coordinatore di classe e del Tutor.
  3. Presentazione dei nuovi Docenti
  4. Indicazioni operative per l’elezione dei genitori rappresentanti dei Consigli di Classe

Data l’importanza dell’incontro, vi prego di partecipare per avviare e/o consolidare la  collaborazione tra la realtà liceale e le famiglie nel processo di corresponsabilità educativa che caratterizza il progetto formativo dell’Istituto Sociale.

Il Preside

Prof. Piero Cattaneo

Licei – udienze con i Docenti su appuntamento

17 Novembre 2014

Cari Genitori,

nelle giornate di martedì  2 dicembre e di mercoledì 3 dicembre 2014 è prevista la possibilità di un colloquio tra docenti e genitori; gli insegnanti saranno presenti contemporaneamente a scuola in un unico pomeriggio, per dare l’opportunità a quei genitori che trovassero difficoltà nell’incontrare in orari diversi i singoli docenti.

E’ evidente tuttavia che i colloqui prenotati individualmente in orari differenziati consentono un’analisi della situazione più approfondita e personalizzata.

Quest’anno è stata prevista una differente modalità di prenotazione ai colloqui per evitare spiacevoli attese da parte di docenti e genitori e saranno ammessi i soli genitori degli allievi che presentano un’insufficienza nella materia oggetto del colloquio.

I docenti saranno a disposizione dalle ore 16.00 alle ore 18.00, ma riceveranno su appuntamento, esclusivamente previa prenotazione del colloquio a mezzo diario del proprio figlio indicando il giorno e l’ora disponibile per il colloquio. I docenti daranno conferma alla richiesta sempre a mezzo diario.

Per evitare un eccessivo affollamento suggerisco, ai genitori che hanno la possibilità di presentarsi ai normali colloqui del mattino, di evitare questo incontro pomeridiano, lasciando la possibilità a coloro per cui risulta veramente indispensabile.

Cordiali saluti

Il Preside

Prof. Piero Cattaneo

Una giornata all’Open Day

16 Novembre 2014

open day 15 novembre 2014

10407728_520243634745515_6615497693002950985_nSabato 15 novembre si è svolto il primo Open Day dell’anno del Sociale.

Tutti i Plessi hanno presentato in modo originale e brillante le proprie attività e la ricca offerta formativa. Sorprendentemente alto è stato il numero di famiglie intervenute, nonostante le condizioni climatiche certamente non favorevoli, così come la soddisfazione complessiva dimostrata alla fine della giornata.

10358148_520243581412187_5045854704820396522_nDi seguito alcuni commenti e alcune foto dei vari momenti dell’open day per ciascun plesso.

Nella scuola secondaria di 1^grado, in un bel clima di scoperta e di festa che ha caratterizzato tutta la giornata, un ruolo particolarmente significativo è stato svolto da alcuni nostri studenti di seconda media che, in coerenza con la filosofia educativa ignaziana, hanno fatto da guide e da accompagnatori ai futuri iscritti. Sono stati proprio gli studenti del secondo anno ad aprire metaforicamente le porte del futuro scolastico ai ragazzi più piccoli, aiutandoli nelle attività pomeridiane che hanno svolto che consistevano nello sperimentare un laboratorio di tecnologia e uno di geografia in inglese. In questo modo i futuri studenti si sono confrontati con una metodologia tipica della scuola ignaziana: fare esperienza, concettualizzare e mettere in pratica, attraverso l’azione, ciò che si è imparato.

La squadra è pronta ad iniziare la giornata:

IMG_0728

 Tutti in teatro, si inizia:

IMG_0730

Gli studenti di seconda media e di quinta elementare nei laboratori:

  IMG_0724  IMG_0727    IMG_0729 

 

Alla SCUOLA PRIMARIA:

10373978_520243338078878_3097549808473556605_n   1601149_520243488078863_8116757778130791565_n

 

 

Nei LICEI, dopo i “workshop” di presentazione di alcuni progetti quali l’internazionalità, lo sport, i tablet e il mondo classico, il Preside ha presentato l’offerta formativa ai genitori:

WP_20141115_17_10_50_Pro WP_20141115_17_10_34_Pro WP_20141115_16_46_01_Pro WP_20141115_16_45_52_Pro WP_20141115_16_45_29_Pro WP_20141115_16_45_15_Pro

Licei – uscita didattica alla scoperta della “cultura del riso” a Livorno Ferraris

13 Novembre 2014

l’Istituto Sociale, nell’ambito del progetto “Sabati del Sociale-Expo 2015-Miur”: Nutrire il pianeta energia per la vita, propone per gli allievi iscritti al laboratorio C’era una volta Chicco un’uscita didattica alla scoperta della “cultura del riso” a Livorno Ferraris. Sono stati proposti agli allievi due percorsi per cui hanno già indicato la loro preferenza

 PERCORSO NATURALISTICO-SPORTIVOOre 7.30, partenza in pullman privato dall’Istituto Sociale portando la propria bicicletta che verrà   caricata sul pullman

Ore 8.30, arrivo a Livorno Ferraris

Ore 9.00 – 12.30, percorso in bicicletta:

  • Percorso urbano ed esterno della Strad’la Lola
  • Visita guidata alle risaie
  • Visita ai laghetti per la conservazione della flora e della fauna

Ore 12.30, pranzo a base di riso presso la trattoria “Da Fausta”, Pro Loco di Livorno Ferraris

Ore 14.00, partenza per Torino

Ore 15.00, arrivo a Torino presso l’Istituto

  PERCORSO STORICO-GASTRONOMICOOre 7.30, partenza in pullman privato dall’Istituto Sociale

Ore 8.30, arrivo a Livorno Ferraris

Ore 8.30 – 11.00, visita alla cascina da riso La Colombara e all’Eco-Museo di Livorno Ferraris

Ore 11.00, partenza per Torino

Ore 12.00, arrivo a Villa Somis, Str.Com.Val Pattonera,138

Ore 12.00 – 14.00, lezione in cucina con preparazione risotto, pranzo

Ore 15.00, ritorno presso l’Istituto

 

I referenti del progetto sono i proff. Daniele Manzone e Rossana Nardi.

 20141117_111642  20141117_123507
 20141117_095822 20141117_111402
 20141117_151452  20141117_111321
Pagina successiva »

Bacheca Download