Licei – didattica con i tablet classi 1^. 2^, 3^ del liceo classico e scientifico

16 Novembre 2015

Cari Genitori,

sono stato informato dai colleghi docenti che nelle classi dove è un atto la sperimentazione della didattica con i tablet, gli alunni spesso non portano a scuola il tablet assegnato loro sulla base del contratto di comodato d’uso. Questo comportamento impedisce il regolare svolgimento delle lezioni preparate dai docenti in modo funzionale alla partecipazione degli allievi al lavoro in classe. Interpellati al riguardo gli allievi giustificano il loro comportamento attribuendolo a dimenticanze o al malfunzionamento del mezzo. Appare evidente che “senza tablet” i docenti non possono continuare nel loro lavoro didattico  mirato a sviluppare negli allievi competenze digitali nell’apprendimento delle conoscenze e delle abilità specifiche disciplinari e/o trasversali a più discipline. E’ evidente che senza l’uso del tablet vengono meno le condizioni per realizzare una didattica più interattiva e stimolante per gli allievi. Chiedo pertanto ai Genitori di controllare se i loro figli portano regolarmente il tablet a scuola allo scopo di evitare che solo una esigua minoranza sia dotata di tale mezzo durante le lezioni e, in caso di malfunzionamento, invito i genitori a provvedere alla riparazione del tablet presso i centri che la scuola ha indicato, previa analisi da parte del personale tecnico dell’Istituto Sociale.

Informo i genitori che il Prof. Andrea Ghersi, coordinatore del progetto didattico con i tablet, insieme agli altri docenti, provvederà a controllare la presenza dei tablet tra i sussidi didattici utilizzati dagli allievi nelle attività didattiche quotidiane. Nel caso di reiterate dimenticanze o di problemi legati al malfunzionamento del tablet, i Genitori saranno informati sia con annotazioni sul registro elettronico, sia direttamente con un contatto telefonico o via mail.

Ringrazio per la collaborazione e saluto cordialmente.

Il Preside

Prof. Piero Cattaneo

Bacheca Download