Gressoney 2016: alcune testimonianze degli studenti

14 Febbraio 2016

20160204_155211Il soggiorno a Gressoney è stato molto bello e interessante. Sia i momenti di gioco che quelli di laboratorio mi hanno divertito perché siamo stati tutti insieme, primaria e secondaria, ma soprattutto abbiamo lavorato insieme.

Per me questa esperienza è stata come un viaggio nel tempo, perché i ragazzi della primaria mi hanno fatto ripensare ai giorni passati alla scuola elementare pur essendo già completamente immerso nella scuola media, con la mente proiettata al futuro. LUCA

 

 

20160204_120741L’attività di Gressoney è stata una bella occasione per giocare e scherzare con i nostri compagni ma la cosa che mi è piaciuta di più è stato lo spirito di collaborazione durante i laboratori: abbiamo unito le nostre forze e, preparando cartelloni o piccole drammatizzazioni, abbiamo condiviso idee e riflessioni con ragazzi di altre classi delle quinte elementari e delle medie.

AGNESE

 

L’esperienza di Gressoney mi è piaciuta molto perché ci ha insegnato a lavorare insieme, in gruppo, ma soprattutto a rispettare luoghi e 20160204_101630oggetti altrui. Anche la condivisione della stanza è stata utile per conoscerci meglio. A Gressoney ho capito che:

  • stare insieme è la cosa più bella che esista
  • in un gruppo bisogna confrontarsi su idee e esperienze
  • se si è gentili con gli altri si avrà la loro fiduci

Riassumerei questa esperienza in tre parole: CONDIVISIONE – AMICIZIA – IMPEGNO

GIORGIO

 

20160204_144920Se dovessi riassumere l’esperienza di Gressoney in tre semplici parole userei la parola PAURA perchè la paura di affrontare un anno scolastico in un nuovo ciclo di studi ci ha unito molto ai ragazzi di quinta elementare; CRESCITA perché ognuno di noi è stato in grado di compiere in soli tre giorni un cammino di crescita importante condividendo momenti di divertimento e di impegno e infine AMICIZIA perché si sono creati rapporti belli e significativi.

NICOLO’

 

Mi è piaciuto molto il film che abbiamo visto a Gressoney “Vado a scuola” perchè sono rimasto molto colpito dalle difficoltà di quei bambini per raggiungere la loro scuola distante decine di chilometri che ogni giorno devono percorrere in mezzo a mille avversità. D’ora in poi, quando ripenserò a questo film, non mi lamenterò più della mia vita.

Per me Gressoney ha significato crescita, divertimento e stupore.

MARCELLO20160203_105005

Bacheca Download