Licei – Avvio anno scolastico

29 Settembre 2016

“L’umanità ha ancora la capacità di collaborare per costruire la nostra casa comune. Camminiamo cantando! Che le nostre lotte e la nostra preoccupazione per questo pianeta non ci tolgano la gioia della speranza”. (Papa Francesco, Laudato si’. Enciclica sulla cura della casa comune)

Cari Genitori,

sono lieto di inviarvi il mio più cordiale saluto a pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico.

Nei giorni scorsi ho salutato con altrettanto piacere gli alunni già conosciuti negli scorsi anni e ho dato il benvenuto ai nuovi allievi delle prime classi e agli allievi che sono stati inseriti nelle classi successive dei tre indirizzi liceali.

Il nostro pensiero in questo inizio d’anno è andato innanzi tutto ai bambini e ai ragazzi che hanno avuto difficoltà a rientrare nelle loro scuole a causa del recente sisma. Li abbiamo ricordati, così come siamo vicini ai loro famigliari e ai loro insegnanti. Durante l’anno , la Comunità Scolastica dell’Istituto Sociale sarà impegnata in varie iniziative – di cui avrete presto notizia – a favore delle persone colpite dalla calamità naturale e/o che vivono in situazioni di grave indigenza in Italia o all’estero. I valori di solidarietà, di giustizia e di pace rientrano nel Progetto formativo degli alunni delle scuole dei Gesuiti  ed è nostro compito educativo contribuire con le famiglie a  formare “uomini e donne, con e per gli altri”.

 

Ed è in questa prospettiva che ritengo mio dovere, all’inizio dell’anno scolastico, richiamare la vostra attenzione sulla necessità di realizzare un’efficace azione di corresponsabilità formativa, in riferimento ad aspetti valoriali, culturali, organizzativi e gestionali che reputo fondamentali per garantire il successo formativo di tutti e di ciascun allievo o allieva dell’Istituto Sociale.

 

Come è tradizione del nostro Istituto, tutti i docenti sono stati impegnati  agli inizi di settembre in un corso di formazione  a  Gressoney  sulla “Laudato si’”, l’Enciclica di Papa Francesco che rappresenterà uno dei punti di riferimento più importanti nella scelta degli itinerari  formativi degli allievi liceali, e non solo, nel corso dell’anno scolastico.

Papa Francesco insiste sulla necessità di costruire ponti, ma una scuola  che può fare per  dare seguito a questo pressante invito?

 

Una scuola ponte favorisce connessioni tra culture, saperi, emozioni e azioni; una scuola ponte promuove dinamiche di incontro cordiale con le risorse culturali, di mediazione creativa, fiduciosa

 

 

ed affettivamente “calda”;  una scuola ponte cura le condizioni che consentono alla persona di scoprire le proprie caratteristiche, di dar loro un nome e di sperimentarne l’impatto sull’altro da

 

sé; una scuola ponte promuove interazione, dialogo, confronto, scambio, co-costruzione dei saperi. Una  scuola ponte  pro-muove apprendimento per il bene comune.

 

In questa prospettiva , trasmetto in allegato, una breve sintesi delle varie iniziative che caratterizzeranno l’attività dei licei del Sociale, accompagnandola  dal saluto più cordiale dei docenti e mio personale.

Il Preside

Prof. Piero Cattaneo

 

 

Allegato: Documento di sintesi

 

Settimana di avvio e di accoglienza degli allievi dal 12 al 16 settembre 2016

E’ stata la settimana del “ritorno” a scuola e i docenti hanno accolto gli allievi con proposte educative e didattiche finalizzate a creare la giusta atmosfera per un avvio sereno e motivante.

A tutti gli allievi è stato consegnato il diario scolastico con il Regolamento d’istituto e il Patto educativo di corresponsabilità. Invito i genitori a leggerli attentamente perché sono stati variati, su proposta del Collegio Docenti, alcuni criteri relativi alle decisioni da prendere  in merito ai ritardi, alle giustificazioni delle assenze, all’autorizzazione dei  permessi per le uscite anticipate, alle comunicazioni tra scuola e famiglia. Richiamo la Vostra attenzione in particolare sulla puntualità  dei vostri figli all’inizio delle lezioni, sulla necessità di non reiterare la richiesta di ingressi posticipati e uscite anticipate, sul rispetto delle norme relative al  divieto di fumare in ambito scolastico, sull’attenzione a mantenere ordinati e puliti gli ambienti, a cominciare dall’utilizzo dei gestiti per i rifiuti,

 

Accesso e utilizzo del registro elettronico

 

I Genitori hanno la possibilità di accompagnare il percorso formativo dei propri figli sulla base anche delle informazioni e delle valutazioni riportate sul registro elettronico. I Genitori degli allievi delle classi prime e degli allievi inseriti in quelle successive riceveranno una comunicazione dalla Segreteria per il ritiro delle credenziali per accedere al registro elettronico. Informo che  le prove di verifica scritte o grafiche, una volta corrette e valutate,  non verranno consegnate ai Genitori per la firma di presa visione, ma in ogni caso i Genitori potranno richiederne copia o avere la possibilità di esaminarle durante i colloqui con i docenti.

 

Didattica con I-Pad e Tablet

 

Ai ragazzi delle classi del biennio dei tre indirizzi liceali sono stati consegnati nei primi giorni della settimana di accoglienza gli I-Pad sulla base di un contratto di comodato d’uso, sottoscritto dai Genitori. Gli allievi delle classi terze e quarte  continueranno invece a utilizzare i Tablet Samsung il cui uso andrà ad esaurimento in quanto saranno gradualmente sostituiti dagli I-Pad  della Apple. Con questa consegna viene consolidata l’innovazione didattica, da alcuni anni in atto nei licei del Sociale,  tramite strumenti tecnologici multimediali (LIM; I-Pad; Tablet). Sono previsti, al riguardo,  momenti specifici di formazione degli allievi e anche dei docenti per l’uso delle nuove tecnologie.

 

Comunicazioni tra famiglia e scuola; richiesta appuntamenti per colloqui

 

Data la struttura dell’orario scolastico, articolato in moduli di cinque settimane  (da ripetere 7 volte in un anno scolastico), non è possibile definire un orario di ricevimento dei Genitori fisso per l’intero anno scolastico.

I Genitori possono richiedere ai singoli docenti l’appuntamento per un colloquio tramite e-mail o il  diario scolastico. . I colloqui personali fra genitori e docenti si apriranno il 17 ottobre 2016  e avranno termine il giorno 12 maggio 2017.

I docenti provvederanno a comunicare i loro indirizzi e-mail e informeranno i genitori richiedenti sulla  la data e sull’ orario per il colloquio.

 

 

Per garantire un’efficace e funzionale comunicazione, equamente distribuita nel tempo per tutti gli allievi affidati a ciascun docente, chiedo cortesemente ai Genitori di ricorrere alle suddette modalità con discrezione e per questioni di particolare rilevanza o urgenza.

 

Articolazione dell’anno scolastico 2016-2017

 

Il Collegio dei Docenti ha confermato con delibera del 6 settembre 2016 la suddivisione dell’anno scolastico in due quadrimestri che avranno termine rispettivamente il 31 gennaio 2017 e il 9 giugno 2017

 

La proposta dei Sabati del Sociale e la sfida dell’”Ecologia integrale”

 

Le iniziative promosse dal MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca) hanno indotto il Collegio dei Docenti dei licei a programmare, diversamente dagli scorsi anni, i sette Sabati del Sociale destinati agli allievi del triennio. I primi quattro Sabati del Sociale saranno dedicati alle attività didattiche ordinarie, come da programmazione del Consiglio di Classe e/o del singolo docente; gli ultimi 3 saranno organizzati come segue:

  • Per gli alunni delle classi quinte: sono previste attività di simulazione delle prove d’esame;
  • Per gli allievi delle altre classi: ogni Consiglio di Classe o i singoli docenti comunicheranno agli allievi proposte per le attività didattiche ordinarie e/o per approfondimenti, eventuali recuperi e/o potenziamenti disciplinari.

 

I Servizi Sociali, il Progetto di alternanza scuola-lavoro ed eventuali altre proposte e/o progetti

di ampliamento e di arricchimento dell’offerta culturale e formativa sia per le classi del triennio

che per quelle del biennio, saranno invece realizzate in ore pomeridiane, allo scopo di ridurre il

frazionamento dell’attività didattica.

 

I docenti si sono inoltre riservati la facoltà di progettare eventi o iniziative, autonome o

condivise tra i Collegi della rete delle scuole dei Gesuiti, in una prospettiva di formazione dei

giovani  verso un “nuovo umanesimo” (esperienze di ecologia integrale);

 

Attività formative di accompagnamento degli allievi

 

Agli allievi viene garantito l’accompagnamento personale di un docente tutor che si fa carico di ascoltare, orientare, comunicare con il singolo allievo, in una prospettiva di aiuto alla persona, durante il suo percorso di formazione.

I Padri Gesuiti della Comunità del Sociale sono disponibili per colloqui formativi personali.

 

 

Attività formative per Genitori

 

Saranno organizzati incontri in orario preserale con il Preside e/o con i docenti per un confronto sull’andamento della classe.

Padre Teresio Gianuzzi, direttore del CEFAEGI, organizza incontri di formazione per i genitori delle classi prime dell’Istituto. Ai genitori verrà inviato il calendario e il programma degli incontri.

 

 

 

 

Bacheca Download