Ricordi: vita e pensiero in Mons. Bettazzi

31 Maggio 2017

In occasione della pubblicazione del libro “Ricordi: Vita e pensiero in Monsignor Bettazzi”, curata da Luca Rolandi, direttore del sito della diocesi di Torino e Michele Ruggiero, Giornalista Rai, Monsignor Bettazzi, Vescovo emerito di Ivrea, ha manifestato il desiderio che la presentazione del libro avvenisse al Sociale.
Abbiamo naturalmente accolto la proposta con piacere e riconoscenza.
L’incontro si svolgerà
Mercoledì 7 giugno alle ore 11.00 nel teatro del Sociale 

Interverranno, oltre a Monsignor Bettazzi, Padre Denora e P. Gola e i due autori Luca Rolandi e Michele Ruggiero.
L’invito è rivolto ai docenti, agli alunni, alle famiglie, agli Ex Alunni e agli amici del Sociale.
Crediamo possa essere una bella occasione per ascoltare le parole di uno degli ultimi testimoni del Concilio Vaticano II.

Fotogallery dalla festa di fine anno 2017

29 Maggio 2017

Domenica 28 maggio è stata, come sempre, una bella festa. Dalle cerimonie di saluto per chi termina un percorso di studi al Sociale: i piccoli Colibrì che “volano” alla Primaria, le quinte Primaria che passano alla secondaria di primo grado, le terze medie verso i Licei e i maturandi che approdano a mete sempre più impegnative della loro vita.

Dopo i saluti e i riconoscimenti, la Santa Messa celebrata nell’Aula Magna, animata da un bel coro di ragazzi dei Licei, seguita dal pranzo comunitario e da intrattenimenti sportivi. In tutto l’Istituto è stato possibile anche vedere e apprezzare i numerosissimi lavori svolti durante l’anno da tutte le classi.

Sulla nostra pagina Facebook è possibile rivedere alcuni video della diretta di alcuni momenti della giornata.

A tutti un grazie per la partecipazione e un arrivederci al prossimo anno! Buona estate!

(CLICCARE SULLA FOTO per ingrandire)

 

 

 

 

 

 

 

                

 

 

Laboratorio di scrittura in 4A Primaria

28 Maggio 2017

Il progetto iniziale del laboratorio di scrittura creativa nella 4A della scuola Primaria, condotto dalla Maestra Sara, era quello di far scrivere a ciascuno dei 20 alunni presenti una fiaba di propria invenzione. Visti l’impegno e la passione profusa da parte di tutti i ragazzi nello svolgere questo compito, unitamente alla bellezza dei racconti, il laboratorio è andato oltre gli obiettivi iniziali, tanto da realizzare un vero e proprio libro dal titolo “FIABE E FIABE”.
Ogni fiaba è una libera creazione di fantasia di un ragazzo ed è anche stata illustrata dall’autore. 
 
I TITOLI e gli AUTORI:
Aurora e il principe Leo di Carlotta D.M.
L’anello magico di Giacomo C.
Aket l’egiziana di Laura P.
Il villaggio distrutto di Alessandro M.
L’orco Paolino e gli unicorni di Elena M.
Carolina e il diamante Arcobaleno di Luca L.
La principessa nel regno di Elisa C.
Bomber, lo scheletro portabombe di Matteo G.
Iris e il microfono d’oro  di Rebecca T.
Il libro magico di Federico N.
Camilla e la pietra magica  di Eugenia D.
Isabel e il cavaliere  di Vittorio D.C.
Milidonna di Lavinia C.
L’anello magico della strega di Giorgia A.
Il gigante Royale e il principe nero di Alessandro S.
Davide e Kim  di Cristiana R.
La farfalla che salvò il mago di Martina S.
L’orco Ciack di Ettore F.
Marco e la pecora portafortuna di Federico P.
I due principi  di Edoardo B.
 
Nel libro le fiabe sono presentate in ordine causale, pertanto la prima non è più bella delle altre così come l’ultima non è certo la meno bella!
 
BRAVI RAGAZZI!!

English Summer Camp 2017

26 Maggio 2017

Dal 5 giugno al 16 giugno 2017, gli alunni della Scuola dell’Infanzia “Il giardino dei Colibrì ”, che il prossimo anno frequenteranno la Scuola Primaria, parteciperanno a  English Summer Camp,  diretto dalla maestra di madrelingua Donna Duval.

Il corso è gratuito.

Orario del primo gruppo: ore  9,00 – 13,00  e secondo gruppo: ore 12,00 (pranzo in comune) – 16,00

English Summer Camp 2017  dà agli alunni un rinforzo degli apprendimenti, al fine di usare e comprendere chiaramente la comunicazione in discipline diverse.

In questi momenti ludici e di attività sportive, i bambini imparano nuovi giochi, canzoni e storie di altri popoli, dialogano con puppets stravaganti, s’immergono in lavori artistici, ricercano sulle lavagne LIM giochi e prove per cimentarsi con i vocaboli inglesi.

 

 

 

FESTA DI FINE ANNO 2017

26 Maggio 2017

Domenica 28 maggio al Sociale si terrà la festa di fine anno scolastico. Il tema della giornata e delle animazioni per bambini e ragazzi è “GIOCO, SPORT e ARTI DELLO SPETTACOLO”. Nel parco e nell’Istituto stand, iniziative, attività per tutti. Per la “grande kermesse di torte”, i prodotti vanno consegnati la mattina stessa del 28 maggio presso Educare Insieme.

Ecco il programma generale della giornata, patrocinata dal Comune di Torino e sostenuta da numerosi sponsor:

ORE 08,30

  • Accoglienza degli allievi e delle famiglie come da programmi dei singoli plessi
  • Mostra di quadri dipinti da profughi eritrei “Artist in Motion” (Atrio principale)

ORE 08,45

  • Premiazione dei Colibrì Arancioni nella loro Aula Premiazione (Aula Nanna)

ORE 09,00

  • Premiazione degli allievi della III Media in Aula Magna
  • Inizio giochi, gare, animazione per bambini e adulti e intrattenimenti nel parco
  • Apertura Banchetti Progetti Missionari (nel parco)

ORE 09,30

  • Premiazione dei Colibrì Blu nella loro Aula Premiazione (Aula Nanna)
  • Inizio attività sportive  Elementari, Medie e Licei nelle palestre
  • Mostra Colibrì “Uomo e Donna custodi dei doni di Dio“ nei corridoi dell’Infanzia
  • Mostra Medie “Progetti“ nelle classi al piano terra (Corridoio Direzione)
  • Mostra sul laboratorio di lettura  “I Capolavori del Librodì( corridoio seconde elementari)
  • Laboratorio di Lettura “Librodì” aperto a tutti gli alunni delle II elementari (nelle proprie aule)
  • Inizio Laboratori Musicali nel parco (vedi programma)

 ORE 09,45

  • Premiazione dei Maturandi in teatro

ORE 10,10

  • Premiazione dei Colibrì Viola nella loro Aula Premiazione (Aula Nanna)

ORE 10,30

  • Premiazione degli alunni delle classi V Elementare in Aula Magna

ORE 10,55

  • Premiazione dei Colibrì Gialli nella loro Aula Premiazione (Aula Nanna)

ORE 11,00

  • Messa nella Cappella Medie per gli allievi dell’ultimo anno materna e delle classi I II III IV elementare e I – II medie
  • Visita guidata Mostra Medie “Progetti” (Corridoio Direzione)
  • Apertura buffet per gli adulti nel parco
  • Inizio, per chi lo desidera, delle visite guidate alle classi e alle strutture dell’Istituto

ORE 11,15

  • Premiazione dei Colibrì Verdi nella loro Aula Premiazione (Aula Nanna)

ORE 12,00

  • Pranzo per i piccoli Colibrì nel loro refettorio
  • Pranzo alunni delle classi I II III IV Elementare e I-II Medie

ORE 12,15

  • Messa nell’Aula Magna

ORE 13,30

  • Pranzo adulti, allievi V Elementare III Media ai tavoli assegnati e Liceali nel

DALLE ORE 14,30

  • Torneo di Calcetto Elementari – Medie

 DALLE ORE 15,00

  • Votazione e premiazione TORTE nel Parco
  • Prosegue l’ANIMAZIONE per tutti negli spazi a loro dedicati (vedi programmi specifici)
  • Visita agli STANDS passeggiando nel parco

ORE 15,30

  • Semifinali torneo calcio Licei
  • Proiezione Film Scuola Primaria in Aula Magna

ORE 16,00

  • Mostra libri antichi nell’atrio dei Licei

ORE 16,30

  • Estrazione PREMI LOTTERIA nel Parco

ORE 18,00   

  • Termine della Festa

Licei – Calendario scrutini

25 Maggio 2017
GIORNO SCRUTINIO CLASSE

 

ORA
GIUGNO 2016    
6

 

5^ Classico 14.30-17.00
8 5  Scientifico 14.30-17.00
9 1^classico

1^ scientifico

1^scientifico sportivo

14.30-16.00

16.00-17.30

17.30-19.00

12  Mattino

2^ scientifico sportivo

2^ scientifico

2^classico

Pomeriggio

3^classico

4^ classico

 

08.00-9.30

9.30 – 11.00

11.00- 12.30

 

14.00-16.00

16.00-17.30

 

13  Mattino

3^ scientifico

3^ scientifico sportivo

4^scientifico A

Pomeriggio

4^scientifico B

 

08.00-9.30

9.30 – 11.00

11.00- 12.30

 

14.30-16.00

 

Licei – Serata Eccellenze e messa maturandi

25 Maggio 2017
Cari Genitori,
è tradizione all’Istituto Sociale accompagnare i maturandi al Santuario della Consolata  al termine dell’anno scolastico e prima dell’avvio dell’Esame di Stato. Quest’anno la  Santa Messa alla Consolata sarà celebrata il giorno 30 maggio alle ore 18.
E’ sempre un momento particolarmente emozionate sia per i ragazzi maturandi che per i famigliari ed anche per i docenti e per i padri Gesuiti che hanno contribuito, con i genitori, alla loro formazione.
La Santa Messa sarà concelebrata da padre Denora con i padri della Comunità del Sociale.
E’ tradizione inoltre incontrarsi, allievi, genitori , docenti e padri gesuiti  la sera al Sociale, nell’aula magna dell’istituto, per la “Serata delle Eccellenze”. In quella sede saranno premiati i ragazzi e le ragazze che si sono  distinti durante l’anno  nei vari percorsi di formazione, disciplinari  e formativi,culturali e sportivi, artistici e letterari, spirituali e di volontariato,  promossi dai loro docenti e anche dalla Direzione dell’Istituto.
 La “Serata delle Eccellenze” è sempre  un’occasione importante per vivere insieme momenti di gioia, di partecipazione ai successi degli allievi ed anche di ringraziamento verso quanti  si sono impegnati per il bene dei nostri allievi.
In attesa di vedervi il 28 maggio per la festa di fine anno sono convinto che vi troverò numerosi,  presenti e partecipi,sia alla Messa della Consolata sia alla Serata delle eccellenze e per questo Vi ringrazio e invio a Voi e ai Vostri figli un saluto cordialissimo.
Prof. Piero Cattaneo

 

In ricordo degli ex-alunni caduti nella I guerra mondiale

24 Maggio 2017

L’Istituto Sociale della Compagnia di Gesù di Torino ha organizzato, anche quest’anno una giornata per ricordare i caduti nella prima Guerra Mondiale e in particolare gli Ex alunni morti durante la Grande Guerra.

L’iniziativa  si è tenuta  mercoledì  24 maggio nel parco dell’Istituto. Alle ore 10.45  davanti alla lapide posta sulla parete esterna della cappella dell’antica Villa San Paolo, si è tenuta  una cerimonia militare in ricordo dei 67 Ex Alunni caduti: è stata  deposta da un drappello delle Associazioni d’Arma una corona alla lapide che ricorda i nomi dei caduti,  suonato il silenzio d’ordinanza e scoperta una lapide dedicata al Gesuita Padre Pio Chiesa, soldato per tre anni al fronte nella I Guerra Mondiale, professore dell’Istituto Sociale negli anni 30,  cappellano militare, caduto sul fronte orientale nel 1942 e medaglia d’argento al Valor Militare. Padre Mauro Pasquale S.J. e Giacomo Rabajoli, decano degli ex alunni del Sociale,  hanno tracciato  la biografia di Padre Chiesa S.J. mentre il  Generale Cravarezza è intervenuto sul ruolo dei cappellani miliari nella I e nella II Guerra Mondiale.   

Alle ore 11.30, sempre nel parco dell’Istituto, Don Michele Magnani, cappellano militare,  Padre Franceco Guerello S.J. e Padre Mauro Pasquale S.J. hanno celebrato la Santa Messa al Campo in ricordo di tutti i caduti e degli ex alunni.  

PADRE PIO CHIESA S.J.
(Montà d’Alba –Cuneo 1897 // Fronte Russo-Krasnj 1942).

 Padre gesuita, tenente cappellano militare appartenente all’ospedale da campo 118  (Fronte Russo: 8°Armata-Arm.I.R.-Divisione Cosseria-Servizi di sanità:  47° Sezione di Sanità).  Decorato Medaglia d’Argento al V.M.                                                                                                         

Cappellano militare di intemerata ed austera vita sacerdotale, d’animo aperto alle più nobili manifestazioni di carità e di assistenza, rimasto solo nell’ospedale da campo con il direttore e l’attendente di questi a soccorrere 32 feriti, con la sua fattiva collaborazione, in nobile gara con il superiore, riusciva a smistarne 25. All’avvicinarsi del nemico, chiedeva ripetutamente e otteneva di rimanere vicino ai 7 feriti gravissimi, ormai intrasportabili, rimasti degenti in ospedale, andando sereno incontro alla sua sorte. Esempio di sublime cristiana carità e di elevato sentimento del dovere.                                                             Fronte russo, 16-17 dicembre 1942.”

ARTISTS IN MOTION all’Istituto Sociale

23 Maggio 2017


E’ arrivata anche al Sociale di Torino la mostra “Artists in Motion”, ultima tappa delle esposizioni in tutte le scuole della rete Gesuiti Educazione. L’esposizione dei quadri, realizzata da rifugiati e profughi prevalentemente di origine eritrea, è allestita nell’atrio dell’Istituto per tutta la settimana in corso e sarà visibile anche durante la festa di fine anno.

La mostra, patrocinata in Italia dal Centro Astalli, è nata su un’iniziativa del JRS Eastern Africa (Jesuit Refugee Service) per far conoscere le storie degli artisti rifugiati che, attraverso le loro opere, raccontano i viaggi delle migliaia di persone in fuga dall’Eritrea verso l’Etiopia e l’Europa.

Il Jesuit Refugee Service (JRS) è da anni impegnato in attività di educazione e scolarizzazione nel campo profughi di Mai Aini in Etiopia, dove vivono migliaia di profughi eritrei.
Sono molti i progetti di scolarizzazione e di professionalizzazione promossi dal JRS per i rifugiati che, una volta arrivati al campo, devono fare i conti con la mancanza di prospettive per il loro futuro.
Avviare progetti di arte e artigianato è uno dei modi per dare concreta testimonianza di una crisi umanitaria come quella eritrea, che rischia di essere dimenticata dalla comunità internazionale, nonostante le centinaia di migliaia di persone costrette alla fuga da un conflitto che non riesce a trovare soluzioni durature.

In questa VIDEOGALLERY è possibile vedere le foto di alcuni dei quadri che compongono la mostra e degli artisti che li hanno realizzati.

Per sostenere concretamente il progetto del JRS Eastern Africa per  i rifugiati eritrei, autori dei dipinti, può lasciare la sua offerta nella apposita cassetta in atrio o inviarla tramite bonifico al seguente indirizzo IBAN :

IT88J0310401625000000093423
Intestatario: DAVIDE ORLANDINI         
Banca: Deutsche Bank
Causale del versamento: “Donazione a sostegno dell’iniziativa Artists in Motion”

 

Premiazione “Il mio sogno 2017”

22 Maggio 2017

Lunedì 22 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino si è tenuta la premiazione della VI edizione del concorso letterario Il mio sogno.

Padre Vitangelo Denora, la giornalista de “La Stampa” Lucia Caretti e lo scrittore Giuseppe Culicchia hanno premiato i 15 finalisti e i vincitori.

Il sogno continua ad essere una delle sfide più appassionanti e impegnative per i ragazzi che si stanno preparando ad affrontare i gradi superiori del percorso scolastico, ossia riuscire  a raccontare qual è il proprio sogno per il futuro e trovare le parole o il linguaggio espressivo più originali per descriverlo.

Proprio il Cardinale Carlo Maria Martini – Ex alunno del Sociale e Arcivescovo di Milano – in un importante intervento sul tempo della crisi diceva: “Lasciateci sognare”.

Tre le grandi novità dell’edizione 2017:  la prima ha riguardato il fatto che il concorso letterario-artistico oltre a rivolgersi a tutti gli alunni delle attuali classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado di Torino e cintura è stato esteso anche a quelle di Milano e cintura. La seconda ha riguardato  il tema del concorso stesso che ha preso  spunto dall’attualità dell’enciclica di Papa Francesco “Laudato si’ ” e dall’urgenza di un cambiamento del nostro rapporto con il Creato. La terza novità è che l’edizione del 2017 ha avuto un padrino d’eccezione: lo scrittore Maurizio De Giovanni  che ha scritto l’incipit del componimento, dal quale gli scrittori in erba hanno sviluppato  il loro scritto e il loro sogno.

Tutti gli scritti finalisti saranno ora raccolti in un volume che sarà presentato nel corso del prossimo anno scolastico sia a Torino sia a Milano.

Appuntamento per la VII edizione che vedrà , come anticipato nel corso della premiazione,  Giuseppe Culicchia dare l’incipit ai nuovi partecipanti.

Padre Denora nel suo intervento ha, ancora una volta, sottolineato come il sogno sia essenziale per dare un senso alla propria vita. Riprendendo le parole di  Papa Francesco e del beato Piergiorgio Frassati, ex-alunno del Sociale,  ha ricordato ai giovani e ai meno giovani presenti alla premiazione i frequenti appelli a sollevare lo sguardo e a credere in grandi ideali e in sogni che fanno spendere la vita per grandi cose.

In particolare in questo tempo di crisi, oggi, è importante non chiudersi in se stessi… ma aprirsi, essere solidali, essere attenti all’altro. A voi giovani, che siete all’inizio del cammino della vita, chiedo: Avete pensato ai talenti che Dio vi ha dato? …  Scommettete su ideali grandi, quegli ideali che allargano il cuore, quegli ideali di servizio che renderanno fecondi i vostri talenti. La vita non ci è data perché la conserviamo gelosamente per noi stessi, ma ci è data perché la doniamo. Cari giovani, abbiate un animo grande! Non abbiate paura di sognare cose grandi!” (Papa Francesco, Udienza generale del 24 aprile 2013)

Sognare cose grandi… ed i giovani se li ascoltiamo e se sappiamo intercettare le loro vite sono capaci di questi sogni. Nel messaggio per la Giornata Mondiale della Gioventù di qualche anno fa, sempre Papa Francesco ha detto: «Oggi si rischia di accontentarsi di poco, di avere un’idea in piccolo della vita. Aspirate invece a cose grandi! Allargate i vostri cuori! Come diceva il beato Piergiorgio Frassati: ‘…Noi non dobbiamo mai vivacchiare, ma vivere».

Questi i vincitori e i finalisti del concorso.

  1. Serra Samir
  2. Schiaffino Lagorio Benedetta ex-aequo con Rivamare Sara
  3. Bogli Beatrice ex-aequo con Parisi Andrea, che vince anche per il miglior disegno
  4. Giuliano Alessandro
  5. Selogna Matilde
  6. Ceraolo Diego (menzione del Presidente della Giuria)
  7. Sasso Giorgia
  8. Cravero Marta
  9. Eugenia Rumi
  10. Tagliapietra Chiara
  11. Vittoria Maria Lidia
  12. Basei Alessio
  13. Livotto aurora 

CONGRATULAZIONI A TUTTI I PARTECIPANTI!

Pagina successiva »

Bacheca Download