La “serata delle eccellenze” 2017

1 giugno 2017

La sera di martedì 30 maggio, nell’aula magna del Sociale, dopo la S.Messa dei Maturandi alla Consolata, si è svolta la nona edizione della cosiddetta “serata delle eccellenze”, dove sono stati valorizzati e presentati i più significativi progetti svolti durante l’anno, con riconoscimenti agli studenti che più si sono impegnati in tante attività dall’alto valore formativo.

Questa serata è la ripresa di una tradizione antica delle scuole dei Gesuiti perchè, già alla fine del XVI secolo, nei Collegi della Compagnia di Gesù, alla fine dell’anno scolastico, era previsto un momento specifico in cui gli alunni mostravano alle famiglie e alle persone della città il frutto del lavoro dell’intero anno, mostrando “le cose belle”, sia in termini di risultati accademici sia degli altri progetti (musicali, teatrali, letterari….).

“Questa serata – ha affermato Padre Vitangelo Denora SJ nel suo intervento introduttivo – si collega anche con l’idea dell’eccellenza, concetto ben presente nella tradizione pedagogica ignaziana, ma che non è solo accademica e scolastica, bensì una “eccellenza umana”, che consiste nell’essere “uomini e donne” del mondo, ben formati. In altre parole, non è solo una “eccellenza della testa”, ma anche una “eccellenza del cuore” e, come direbbe Papa Francesco, anche una “eccellenza delle mani”.

Nel nostro ideale di studente, sintetizzato nel nostro “profilo dello studente ignaziano”, c’è una persona che SENTE con il cuore i problemi del mondo in cui vive, che STUDIA, APPROFONDISCE, RIFLETTE, si APPASSIONA e va in profondità nei problemi che ha percepito e, infine, AGISCE e si IMPEGNA ATTIVAMENTE con azioni volte a migliorare il mondo che lo circonda.

Nel corso della serata, quindi, oltre agli studenti con le migliori medie scolastiche, sono stati premiati quelli che hanno ottenuto certificazioni linguistiche, che si sono impegnati con successo nello sport, che hanno partecipato a progetti di scambio culturale, a convegni, laboratori, al Kairos e agli Esercizi Spirituali, ai servizi sociali, ai campi missionari e ad altre iniziative. Stage di fisica, olimpiadi della matematica, AllenaMenti quotidiani, caffè letterari, Agon, Certamen e Future Cup sono solo alcuni degli esempi concreti dei progetti premiati.

Tutte queste attività denotano, da un lato, la ricchezza di iniziative che caratterizza la nostra offerta formativa, dall’altro l’entusiasmo e la bravura di tantissimi nostri ragazzi che si impegnano con costanza e serietà su tanti “fronti”, che li formano e li rendono persone migliori e più “ricche”, oltre alla formazione accademica e strettamente scolastica.

Testimonial della serata è stato l’ex-alunno Simone Aversa, che, nel suo racconto, ha spiegato come il rigore e la disciplina imparati negli anni al Sociale gli siano poi stati molto utili come sportivo, come uomo e come allenatore. Simone alcuni anni fa aveva partecipato alla nostra iniziativa Capitale Sociale, ricordando i suoi anni al Sociale, quanto ha “ricevuto” negli anni di studio e di come abbia poi “dato frutto” nella vita.

Durante l’intervallo e alla fine della serata il nostro “maturando” Filiberto (bravissimo musicista) ha intrattenuto il pubblico alla tastiera, provando anche a far cantare una band improvvisata di rugbisti, ottenendo però risultati artisticamente un po’ meno “eccellenti”…

Congratulazioni quindi a tutti i nostri ragazzi e anche ai docenti che, con altrettanta passione ed entusiasmo, li hanno accompagnati e hanno organizzato attività, iniziative e percorsi.

Di seguito alcune foto della serata. Sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/istitutosociale.torino) è possibile rivedere la registrazione dell’intera serata, che è stata trasmessa in diretta streaming.

 

Bacheca Download