L’ora del codice alla Scuola Primaria

24 Novembre 2017

La nostra Scuola Primaria ha aderito all’iniziativa “L’Ora del Codice”, un progetto di educazione al pensiero computazionale e percorsi di coding.

L’Ora del Codice è un movimento globale che coinvolge decine di milioni di studenti in più di 180 nazioni.

L’iniziativa, a livello mondiale, è iniziata come una lezione d’introduzione all’informatica della durata di un’ora, progettata per rimuovere l’alone di mistero che spesso avvolge la programmazione dei computer, per mostrare che l’informatica non è per niente difficile da capire e chiunque può impararne le basi. Da allora è diventata uno sforzo mondiale per diffondere l’informatica, iniziando con attività di programmazione della durata di un’ora, ed espandendosi grazie ad un incredibile impegno collettivo.

Un’esperienza di successo avviata negli USA nel 2013 che ha visto sino ad ora la partecipazione di circa 200 milioni di studenti e insegnanti di tutto il mondo.

La Settimana di Educazione all’Informatica del 2017 sarà nel periodo dal 4 al 10 Dicembre – si svolge sempre nel periodo in cui ricade la data di nascita della pioniera dell’Informatica Ammiraglio Grace Murray Hopper – ma è possibile organizzare e attivare un’Ora del Codice nel proprio Istituto durante tutto l’anno.

Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica ed il progetto è stato riconosciuto come iniziativa di eccellenza europea per l’istruzione digitale nell’ambito degli European Digital Skills Awards 2016.

Le nostre classi quarte e quinte della Scuola Primaria da qualche settimana partecipano ad alcune attività sul sito CODE.ORG durante l’ora curricolare di informatica.

Come si svolgono le attività:

ogni alunno ha a disposizione il computer in cui è solito operare, un file, nella propria cartella di rete, che contiene il link di accesso alla classe digitale sul sito e la password personale per entrare nel proprio account, dove poi sviluppa i percorsi di Coding sotto forma di gioco.

Inizialmente gli alunni hanno svolto una prima ora di avviamento al pensiero computazionale, sostenuti dall’insegnante, in seguito sono passati a una modalità di partecipazione più avanzata con  percorsi più approfonditi in modo autonomo.

Queste attività consentono agli alunni di comprendere dei concetti di base dell’informatica. Poiché il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità importanti per tutti i futuri cittadini, il modo più semplice e divertente di sviluppare il pensiero computazionale è attraverso la programmazione (coding) in una situazione di gioco.

Nella foto – Alunni delle classi quinte  he hanno ottenuto il primo certificato “One Hour Code”, alla fine di percorsi di programmazione a blocchi logici, con difficoltà crescenti.

 

Bacheca Download