27 gennaio: Giorno della Memoria

16 gennaio 2018

Carissimi, come sapete, il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria.

Gli articoli 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000 ne definiscono così le finalità e le celebrazioni:

« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.
In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico e oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere »

Il Sociale, in occasione di questa giornata, ha deciso di organizzare un incontro per ricordare le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere gli Ebrei perseguitati, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

L’incontro è previsto il giorno giovedì 25 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 12 nel Teatro dell’Istituto.

Avrà il seguente svolgimento:

Introduzione di Susanna Maruffi, presidente Aned Torino ( Associazione Nazionale Ex Deportati).
Intervento di Claudia Debenedetti, Presidente Agenzia Ebraica per Israele – Sochnut Italia: L’antisemitismo nell’Europa di oggi.

Tavola rotonda con  il Generale Franco Cravarezza (Istituto Studi Ricerche Informazioni Difesa), Pensiero Acutis ex internato e Presidente ANEI Torino (Associazione Nazionale Ex Internati) e  Antonella Bartolo (autrice del Libro “Matite Sbriciolate  – I militari italiani nei lager nazisti) : gli Internati Militari, una storia poco raccontata.

 

Modera Guido Novaria,  vice caporedattore de La Stampa

 

All’incontro parteciperanno le classi: 3^ medie, 4^ e 5^ liceo classico, scientifico e scientifico sportivo.

Augurandoci che uno spazio di riflessione possa essere trovato anche nelle altri classi, vi inviamo un saluto cordiale

A nome della Direzione

Prof.ssa Maria Cristina Bianco

Bacheca Download