Ogni bambino è unico. La 3°A ha preso il volo!

28 Ottobre 2020

Tornare a fare gruppo significa anche ricordarsi di alcune caratteristiche delle persone che ci circondano ogni giorno. Una delle cose a cui i bambini tengono molto è il proprio compleanno, quindi perchè non trovare un modo allegro e spensierato per ricordarsi dei compleanni di tutti?

Ecco l’iniziativa della maestra di 3°A:  realizzare la casa di Up (Disney-Pixar) facendo sì che ogni bambino realizzasse il proprio coloratissimo palloncino e prendesse il volo insieme ai suoi compagni esploratori.
Nell’ora di arte i bambini della 3°A si sono messi al lavoro con due compiti ben precisi: ogni bambino era chiamato a decorare il palloncino con la data del proprio compleanno e colorare un pezzo della casa sottostante. Poi è stato il momento di assemblare la casa e il gruppo di palloncini, tutti diversi ma ognuno indispensabile per potersi alzare in volo.
Grazie a questa semplice e coloratissima esperienza, i bambini hanno potuto alleggerire i pensieri, facendoli volare alti come la casa di Up, tornando a sperimentare la bellezza del fare bene la propria parte per contribuire ad un bene più grande. Si confrontavano tra loro, aiutandosi nelle miscele di colori, ed elogiavano l’operato altrui, percependo la bellezza del proprio pezzo inserito nel mosaico del contesto classe!

Solo a guardare il risultato finale ci sentiamo già tutti un po’ più leggeri: fa questo effetto anche a voi?

La casa di Up!

Gli alunni della 3°A
Scuola Primaria

Esami Trinity

27 Ottobre 2020

Dal 27 al 30 ottobre 2020 il nostro Istituto è stato sede degli esami internazionali di inglese del Trinity. Gli esami abitualmente si tengono nel mese di maggio, ma quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria e della chiusura delle scuole sono stati posticipati al mese di ottobre.

Gli studenti che si sono iscritti all’esame sono stati 92 e hanno sostenuto gli esami che vanno dal livello 4 all’8 (corrispondente al B2 del Quadro di riferimento europeo).

Complimenti ragazzi!

OPEN DAY 7 novembre

20 Ottobre 2020

SABATO 7 NOVEMBRE 2020  

si svolgerà ONLINE
l’Open Day
di tutte le scuole dell’Istituto Sociale

 SCUOLA DELL’INFANZIA
SCUOLA PRIMARIA
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
LICEI CLASSICO, SCIENTIFICO E SCIENTIFICO SPORTIVO

 

Questo Open Day si rivolge alle Famiglie di alunni che NON frequentano l’Istituto Sociale. Per partecipare occorre necessariamente iscriversi entro il 5 novembre, compilando il modulo che trovate di seguito, per poter ricevere il link.

Sabato 7 novembre entro le ore 8:30, infatti, gli iscritti all’Open Day riceveranno alla mail indicata in fase di prenotazione l’invito a collegarsi tramite la piattaforma MEET di Google. Per favorire la partecipazione di tutti gli interessati, si raccomanda di indicare un solo indirizzo mail a Famiglia a cui rivolgere l’invito di collegamento.

In caso si volesse partecipare all’open day di più di un plesso, chiediamo cortesemente di compilare più moduli (uno per ciascuna scuola per cui si desidera partecipare).

CLICCA QUI PER COMPILARE IL MODULO

Sono invitati a partecipare anche gli studenti.

Vi aspettiamo!

 


 

Calendario delle presentazioni dei singoli plessi:

ORE 9:30           SCUOLA DELL’INFANZIA

Intervengono: il Direttore Generale, prof. Vincenzo Sibillo; la Coordinatrice Didattica, ins. Raffaella Polledro; le Insegnanti.

Saranno presentati:

il percorso formativo con le specificità e i potenziamenti della nostra Scuola dell’Infanzia: la psicomotricità e il corso di nuoto per conoscere il proprio corpo e ascoltarlo; le attività musicali e l’insegnamento della lingua inglese, a cura delle docenti madrelingua, per sviluppare la capacità comunicativa ed espressiva dei bambini, orientandoli a diventare cittadini del mondo; il nostro progetto “Orto per orto”, tra le attività della scuola all’aperto, per stimolare e rafforzare il desiderio dell’osservazione, della scoperta e della ricerca; la formazione della dimensione religiosa, per conoscere il mondo e sviluppare il senso della meraviglia; il coding, per sviluppare il pensiero computazionale

I partecipanti potranno rivolgere le domande di loro interesse.

L’Open Day avrà termine alle ore 11:00 circa.

———————————–

ORE 10:00        SCUOLA PRIMARIA

Intervengono: il Direttore Generale, prof. Vincenzo Sibillo; la Coordinatrice Didattica, prof.ssa Paola Vigna; i Docenti.

Saranno presentati:

il percorso formativo con le scelte educative e didattiche del plesso; il ruolo tutoriale del docente; l’innovazione tecnologica che apre a nuove metodologie didattiche; il progetto “Cittadinanza globale”, che si pone come obiettivo l’acquisizione di un atteggiamento di rispetto e di apertura verso le altre culture; il potenziamento dell’Inglese e le Certificazioni Trinity e Cambridge; i laboratori curricolari che caratterizzano le attività didattiche; l’introduzione della Storia dell’Arte; l’organizzazione del tempo scolastico ed extrascolastico.

 I partecipanti potranno rivolgere le domande di loro interesse.

L’Open Day avrà termine alle ore 11:30 circa.

———————————–

ORE 11:00        LICEI

Intervengono: il Direttore Generale, prof. Vincenzo Sibillo; la Coordinatrice Didattica, prof.ssa Chiara Alpestre; i Docenti.

Saranno presentati:

il piano dell’offerta formativa e in particolare le caratteristiche che distinguono i nostri tre percorsi: Classico, Scientifico, Scientifico Sportivo; l’apertura internazionale, sia per quanto riguarda il curricolo (introduzione di materie insegnate in lingua inglese, lingua spagnola per il Liceo Classico, certificazioni linguistiche…) sia per quanto concerne i progetti internazionali con le Scuole della rete mondiale dei Gesuiti. I professori di Matematica, Fisica e Scienze illustreranno le attività didattiche e laboratoriali in ambito matematico-scientifico, ma anche l’impegno dei Licei del Sociale in ambito tecnologico (utilizzo di iPad in comodato d’uso per tutti, didattica digitale…).  Il dipartimento di Storia dell’Arte metterà in luce le progettualità che vengono attivate con i musei e gli enti culturali dell’ambito metropolitano; i professori di Filosofia, Storia e Religione descriveranno i percorsi di cittadinanza e di educazione civica, dando ampio spazio allo stile educativo della pedagogia ignaziana e al percorso della Pastorale. Inoltre sarà presentata la Scuola Campus, con i pomeriggi di studio assistito e le altre iniziative pomeridiane. Il Dipartimento di Scienze Motorie dedicherà uno spazio apposito alla presentazione della proposta sportiva del Liceo Scientifico Sportivo. Infine saranno illustrate le attività di orientamento post diploma.

I partecipanti potranno rivolgere le domande di loro interesse.

L’Open Day avrà termine alle ore 12:30 circa.

———————————–

ORE 11:30        SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Intervengono: il Direttore Generale, prof. Vincenzo Sibillo; la Coordinatrice Didattica, prof.ssa Paola Vigna; i Docenti.

Saranno presentati:

il percorso formativo con le scelte educative e didattiche del plesso; l’attenzione alla persona attraverso la Tutoria di classe e individuale; i percorsi di apprendimento multimediali e interattivi; la continuità e l’orientamento per favorire il processo di conoscenza e valorizzazione di sé; il progetto “Cittadinanza globale”, con l’obiettivo di educare i ragazzi ad ampliare la loro mente e il loro cuore alla dimensione del mondo; il potenziamento dell’Inglese e le Certificazioni Trinity e Cambridge; l’indirizzo sportivo; i progetti di Rete; il tempo extrascolastico.

I partecipanti potranno rivolgere le domande di loro interesse.

L’Open Day avrà termine alle ore 13:00 circa.

Una sala cinematografica per la scuola (l’esperienza)

20 Ottobre 2020


Martedì 20 ottobre le due classi terze della nostra scuola Secondaria di primo grado hanno partecipato al primo appuntamento del bel progetto “Una sala cinematografica per la scuola”, promosso dal Torino Film Festival e da Riconnessioni. Gli studenti hanno visto il documentario “Star Stuff” del registra iraniano Milad Tangshir, presentato al TFF del 2019, e hanno avuto la possibilità di condividere, durante e dopo la proiezione, direttamente con il regista, il produttore Davide Ferrario e il fonico Vito Martinelli, le proprie riflessioni e curiosità.

Il documentario è un viaggio che tocca tre tra i più importanti osservatori astronomici del mondo, che si trovano negli angoli più remoti del pianeta: il deserto del Cile, il Grand Karoo in Sudafrica e l’isola di La Palma, in Spagna. Tre punti privilegiati per l’osservazione e lo studio dell’Universo dove, grazie all’uso delle più recenti tecnologie, la comunità scientifica ha raggiunto brillanti scoperte sulle origini dell’Universo e della vita sulla Terra.

La pellicola è però fondamentalmente la prova concreta che il mondo della scienza, qui rappresentato dalle persone che lavorano negli osservatori, e quello delle piccole comunità di contadini e pescatori che vivono in quei luoghi remoti sono solo apparentemente in antitesi. In realtà questi due mondi condividono la stessa attenzione verso il cielo che li sovrasta e, grazie alle letture e riflessioni dei diversi personaggi del documentario, ci aiutano ad alzare gli occhi verso le stelle, superando i limiti e le preoccupazioni del piccolo microcosmo in cui viviamo.

Durante la proiezione un nostro studente, sentendo uno dei protagonisti che raccontava il proprio rapporto con il tempo e la storia di fronte ad un immenso cielo stellato, ha notato che, seppur attraverso parole molto semplici, eravamo in presenza di una vera poesia che ci invitava a superare le nostre diversità e a riconoscerci tutti “fratelli dello stesso Cielo”. Proprio così. Davanti allo spettacolo della Natura e dell’Umano che il documentario ci ha proposto, parafrasando una celebre poesia di Giuseppe Ungaretti: ci siamo riconosciuti tutti docili fibre dell’universo.

Per chi avesse ancora la pazienza di continuare la lettura, proponiamo alcune riflessioni “a caldo” dei nostri studenti.

Mi è piaciuto molto il fatto che nonostante fosse un documentario incentrato sull’astronomia è riuscito a farmi riflettere su molti problemi attuali tra cui il razzismo e la diversità. (Martina)

Nella proiezione del film di oggi mi è piaciuto molto il momento in cui si sono viste tutte le stelle e le galassie e il narratore parlava del fatto che noi conosciamo solo il 4% dell’universo e ciò mi fa pensare che noi esseri umani non siamo niente in confronto a quello che pensiamo di essere. Per quanto riguarda quello che dicevo all’inizio su quanto riguarda il fatto che mostravano stelle e galassie l’ho trovato affascinate e rilassante, in quanto mi rilassa vedere quei paesaggi e anche i miei sfondi di cellulari e computer sono tempestati di immagini dello spazio.  (Matteo)

Mi è piaciuto molto il messaggio che ha trasmesso uno degli astronomi. Lui ha sempre sognato di fare l’astronauta. poi non potendolo fare ha comunque deciso di lavorare con le stelle facendo l’astronomo: questo dimostra che devi essere determinato e credere in te stesso, perché se non credi in te stesso nessuno lo farà per te e i tuoi sogni resteranno semplicemente sogni. (Francesco)

La parte che mi è piaciuta di più è stata la prima, ambientata in Cile. Ho apprezzato particolarmente questa parte perché facevano vedere molto di più i paesaggi, che a mio parere erano mozzafiato. (Rebecca)

 

 

Regolamento Didattica Digitale Integrata

16 Ottobre 2020

Al Sociale abbiamo ricominciato l’anno in presenza. Tutte le classi sono potute rientrare in sicurezza, senza turnazioni o gruppi, nel pieno rispetto delle normative.

Le scuole in tutto il mondo sono state chiuse per diversi mesi per cercare di contenere la diffusione della pandemia derivante dal COVID-19. All’inizio di aprile 2020, le chiusure delle scuole nei diversi Paesi del mondo stavano colpendo oltre il 91% della popolazione studentesca mondiale, per un totale di poco meno di 2 miliardi di studenti. Durante questa crisi, abbiamo assistito a una quantità incredibile di sforzi su larga scala per introdurre, utilizzare e potenziare l’utilizzo delle tecnologie a supporto dell’apprendimento a distanza.

Il Sociale, insieme alle altre scuole della rete Gesuiti Educazione, aveva da anni avviato attività e progetti per l’introduzione e l’utilizzo delle nuove tecnologie nella scuola, nonchè per una educazione dei ragazzi che tenesse adeguatamente conto delle sfide e delle opportunità offerte da questi nuovi mezzi.

Con l’esperienza della pandemia e delle conseguenti chiusure delle scuole-edificio, abbiamo riscoperto il senso della scuola-comunità e della didattica a distanza, ma anche l’importanza del ruolo delle tecnologie nella scuola.

La tecnologia digitale nell’istruzione ci consente di trovare nuove risposte non solo a ciò che i nostri bambini e ragazzi imparano, ma anche a come, dove e quando apprendono. 

La sfida di questo nuovo anno è pertanto quella di mettere a frutto quanto appreso durante il lock-down, di metterlo a frutto e di potenziarlo.

Tuttavia, la minaccia di nuove chiusure, di un ritorno a situazioni di emergenza o anche solo misure temporanee di contenimento e gestione di casi di infezioni da COVID-19, ci hanno spinto a pensare a un piano e a un regolamento relativo all’utilizzo di tecnologie nella didattica e a forme di “didattica digitale integrata”, che alternino cioè alla didattica in presenza anche possibili momenti e attività online, a distanza, con l’utilizzo delle tecnologie.

Per questo, l’Istituto Sociale si è dotato di un “Regolamento per la didattica digitale integrata”, anche alla luce del D.M. 7 agosto 2020, n. 89 contenente norme su “Adozione delle Linee guida sulla Didattica digitale integrata, di cui al Decreto del Ministro dell’Istruzione 26 giugno 2020, n. 39”.

Nel link sottostante è possibile scaricare il documento approvato dall’Istituto:

Regolamento Didattica Digitale Integrata

Una sala cinematografica per la scuola (il progetto)

15 Ottobre 2020

Il nostro Istituto, insieme ad altre cinque scuole secondarie di primo grado statali di Torino, è stato scelto per partecipare alla manifestazione: “Una sala cinematografica per la scuola“. Per il Sociale partecipano all’iniziativa le classi terze.

Una sala cinematografica per la scuola è il nome e l’idea dell’iniziativa voluta da Torino Film Festival e Fondazione per la Scuola per promuovere nelle classi conoscenza e consapevolezza riguardo alla forma artistica del documentario e cortometraggio, e del ruolo di manifestazioni cinematografiche italiane e internazionali.

Il programma dell’evento prevede due incontri:

  1. Il 20 ottobre 2020 dalle ore 9:00 alle 12:00 in preparazione alla prossima edizione del TFF sarà proiettato il documentario Star Stuff alla presenza del regista Milad Tangshir, dell’ingegnere del suono Vito Martinelli e del produttore Davide Ferrario. In diretta streaming, tutti gli studenti partecipanti all’iniziativa potranno partecipare alla visione del documentario ed esprimere domande e curiosità, interagendo con gli autori.
  2. Il 25 novembre 2020 le classi potranno assistere da remoto alla proiezione streaming di due cortometraggi in concorso alla 38a edizione del Torino Film Festival e confrontarsi con gli autori.

 

Infanzia: Quando ai fagioli serve una casetta…

13 Ottobre 2020

Materasso e coperta, acqua e condivisione, attenzione e pazienza.

Ecco la “formula magica” che i bimbi del Giardino dei Colibrì hanno imparato in questi giorni.
Una mattina, durante le attività all’aperto, ogni sezione ha scoperto cosa c’era nel sacchetto misterioso portato dalle maestre: dei semi di fagiolo!

Ogni bimbo ha realizzato con le sue mani una casetta per il seme: un bicchiere per le pareti, del cotone come materasso e copertina per tenerli belli caldi. Poi con le maestre c’è stata la prima innaffiatura, dopodiché tutti insieme alla ricerca del luogo migliore per dare luce al fagiolo.

Infine l’attesa e la responsabilità: le maestre hanno incaricato i bimbi di controllare il proprio fagiolo, promettendo che con la giusta attenzione e un pizzico di pazienza avrebbero visto nascere una piantina.
I davanzali dell’Infanzia si sono così riempiti di germogli, che i bimbi hanno curato e portato fuori, attendendo con impazienza di poterli piantare.

E poi ecco arrivato il gran giorno: le piantine ormai germogliate sono state trapiantate, nel cortile interno dell’Infanzia, in un bel vaso più grande pieno di terra. E’ giunto il momento per le piantine di fagiolo di cambiare casa. 

La nostra pedagogia ignaziana ci porta a scoprire e a imparare, a crescere attraverso le esperienze e la riflessione su ciò che abbiamo vissuto. Quel che incontriamo e ci emoziona diventa apprendimento.

Attraverso questa semplice ma bella attività di giardinaggio con dei piccoli fagioli, i nostri bimbi dell’infanzia sono accompagnati a scoprire e sperimentare l’importanza dell’attesa e della responsabilità, l’attenzione alla natura, alle risorse condivise e il bello del lavoro in comune.

In questi gesti si concretizza la sensibilità dei nostri bimbi e la loro voglia di scoprire. I loro disegni raccontano soprattutto la condivisione, il ritorno a un momento vissuto tutti insieme.

Sono i segnali che i bimbi sono pronti a crescere e germogliare, ad esprimere tutto il loro potenziale, se l’ambiente che li circonda restituisce amore, attenzione e cura.

E che forse stare insieme all’aperto e scoprire il mondo gli mancava tantissimo.

 

Avvicinamento Sociale #5

6 Ottobre 2020

Prove di atletica

4 Ottobre 2020

Nel rispetto delle disposizioni in vigore, le classi della scuola Secondaria di primo grado hanno svolto, giovedì 1 ottobre, le prove selettive di atletica al centro sportivo Primo Nebiolo. Le prove si sono svolte nei singoli gruppi classe accompagnati dai docenti di educazione fisica e hanno visto i ragazzi impegnati nel salto in lungo, nel salto in alto, nel lancio del vortex e nei 100 metri di corsa.

Bacheca Download