Un “emozionometro” in inglese entra nelle classi prime

7 Dicembre 2020
L’inizio del loro percorso alla scuola “dei grandi” è stato sicuramente diverso da quello che i bambini di prima e le loro famiglie sognavano. Un inizio in salita, per certi versi amaro, ma che grazie alla sensibilità delle maestre può trovare una rilettura continua. Sicuramente sono aggrovigliate e spesso anche inconsce le emozioni che ogni mattina accompagnano i bambini ogni mattina quando con i loro grandi zaini e la mascherina sui piccoli volti salgono le scale della scuola. Anche se solo metaforicamente, trovano ogni giorno le loro maestre a prenderli per mano.
Un supporto nella gestione del proprio lato emotivo è stato offerto anche dal percorso di inglese. Con la maestra Laura i bambini hanno incontrato un simpatico mostro colorato che, pur parlando un’altra lingua, vive le stesse emozioni dei bambini. Per questo li ha accompagnati, in inglese, nel mondo delle emozioni, aiutandoli a riconoscerle.

Con il supporto della maestra i bambini di prima hanno costruito un “emozionometro” sul quale potranno segnare a quale Color Monster assomigliano, cioè come si sentono, per imparare a conoscersi sempre di più.
Piccoli passi in un anno speciale, dove le emozioni contano ancora di più e parlano tante lingue.

Bacheca Download