Avvicinamento Sociale #13

30 Giugno 2021

Il Sociale e Pinocchio: due storie di 140 anni

21 Giugno 2021

L’Istituto Sociale e Pinocchio: l’incontro di due storie lunghe 140 anni sboccia alla Scuola Primaria.

Tutto parte con la lettura ad alta voce di due maestre nelle loro classi. Le maestre sono Gabriella Mancini e Monica Baridon, le classi sono le quarte della Primaria dell’Istituto  Sociale. In classe leggono e teatralizzano l’originale e attuale versione di Pinocchio, firmata Gek Tessaro. Insieme ai ragazzi riscoprono la storia antica del burattino più umano che esista, imparano ad apprezzarne metafore e sfaccettature. Ma non è tutto qui….la storia entra in maniera possente tra quelle mura e il progetto cuce insieme passato e presente.

Nel 1881 iniziava la pubblicazione a puntate delle avventure di Pinocchio. Nello stesso anno a Torino i padri Gesuiti rilevavano l’Istituto Sociale.

Ecco che, per festeggiare questo doppio centoquarantesimo l’Istituto Sociale e la Fondazione Tancredi di Barolo, che gestisce il MUSLI (Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia), realizzano  insieme un percorso di laboratori e iniziative dedicate la mondo della scuola. A conclusione della lettura del libro, gli  alunni scoprono, in un appuntamento virtuale con il MUSLI, in data primo giugno,  le vicende del burattino sui banchi di scuola, i cibi e le leccornie mangiate da Pinocchio e il ruolo degli animali nell’opera. Nel pomeriggio della stessa giornata arrivano due grandi sorprese: un video con le maestre Gabriella Mancini e Monica Elisabetta Baridon che, dal Museo di via Corte d’Appello, mostrano  loro una classe del 17 ottobre 1881, ricostruita con arredi originali e ‘viaggiano’ nel tempo a caccia delle edizioni di Pinocchio, del suo creatore Collodi e delle curiosità della scuola raccontate anche nel libro Cuore. Un viaggio virtuale realizzato grazie al contributo di Claudio Benenti, papà di uno degli alunni, che si è prestato come regista, fonico e montatore.

Il cammino  si conclude, poi,  in diretta zoom,  con una serie di domande sul burattino birichino e sulla scuola alle Dott.sse Luciana Pasino, Comitato Scientifico Fondazione Tancredi di Barolo, e Marta Peiretti, Operatore Culturale presso Fondazione Tancredi di Barolo.

Sinergie e passioni si alleano e fanno riflettere grandi e piccini: la scuola educa, la vita insegna a cercare sempre un’alternativa ache nei momenti più bui.

 

PCTO in collaborazione con Edu Iren

18 Giugno 2021

Concluse le lezioni, salutate le aule, viene il tempo della riflessione su quanto affrontato durante l’anno.

I ragazzi dei licei, in quest’ultimo periodo in presenza, hanno avuto l’opportunità di partecipare ad un percorso di PCTO davvero significativo e coinvolgente. Grazie alla collaborazione e alla formazione di Edu Iren, i nostri ragazzi hanno progettato lezioni e interventi in tutti i plessi sul tema della sostenibilità ambientale.

Hanno giocato con i bimbi dell’Infanzia, facendogli distinguere i rifiuti e costruendo giochi da materiali di scarto, si sono divertiti alla Primaria, dove si sono cimentati in una caccia al tesoro, o meglio “caccia al rifiuto”, sono infine approdati nella Secondaria di primo grado, diventando “formatori” dei loro compagni più piccoli.

Non solo; due ragazze si sono occupate di presentare in Direzione delle proposte per rendere la nostra scuola ancora più “green”.

Tutti i soggetti coinvolti nel progetto ne hanno beneficiato: lo scambio vivo, attivo, gioioso che abbatte i “muri” dei plessi, che fa entrare i ragazzi in Direzione, che rende consapevoli del fatto che un problema come quello ambientale va affrontato insieme, prendendosi per mano, scommettendo sui giovani e sulle loro idee, ha reso queste giornate felici, piene di soddisfazioni e di sorrisi.

5×1000 Fondazione Gallesio: una firma per un aiuto allo studio

15 Giugno 2021

L’anno scolastico si è ormai concluso. I mesi trascorsi sono stati complessi, ma hanno visto un graduale ritorno alla normalità: ora il Sociale è pronto per il periodo estivo e sta lavorando alla ripresa di settembre per il nuovo anno. La nostra scuola vuole continuare a proporre una formazione d’eccellenza per preparare al meglio i bambini e i ragazzi al loro futuro, sempre condividendo con le Famiglie e tutti coloro che sono vicini al Sociale questo percorso fatto di scelte.

Un supporto fondamentale per alcuni alunni arriva dalla Fondazione Gallesio, che prende il nome da una delle principali benefattrici, la sig.ra Felicita Gallesio. Da diciannove anni questa Fondazione, proprio secondo i desideri della sig.ra Gallesio, lavora per favorire l’accesso alla proposta educativa e formativa del Sociale a chi crede nel suo progetto formativo ed educativo, ma si trova in difficoltà ad affrontare il percorso di una scuola paritaria.

In particolare, l’anno scorso ha erogato diverse borse di studio che hanno permesso a giovani italiani e stranieri di frequentare il Sociale. Così, con il proprio prezioso contributo, la Fondazione Gallesio partecipa alla realizzazione di una scuola più inclusiva, aperta e ricca di stimoli per tutti.

Anche quest’anno è possibile partecipare a questo nobile progetto con un gesto semplice ma significativo, indicando nella prossima dichiarazione dei redditi (mod.730, Unico Pf, CU) il codice fiscale della Fondazione Gallesio

97627280015

nellapposito riquadro per la destinazione del 5×1000 alle associazioni non profit.

Si tratta di una scelta importante per gli alunni che attendono un aiuto per frequentare la nostra scuola. Il 5×1000 non è né una tassa né una donazione, ma una scelta libera e gratuita. Lo Stato dà la possibilità ai contribuenti di scegliere la destinazione di una parte (pari appunto al 5×1000) del proprio IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) a sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti.

Vi chiediamo di dare fiducia all’Istituto Sociale e alla Fondazione Gallesio, come hanno fatto tantissime famiglie: il Vostro 5×1000 darà ad altri la possibilità di compiere la loro stessa scelta.

Grazie anticipatamente per l’aiuto che darete.

Apertura delle celebrazioni dei 140 anni dell’Istituto

11 Giugno 2021

Domenica 20 giugno alle ore 18:30 in Istituto si terrà la celebrazione eucaristica che darà ufficialmente avvio alle celebrazioni per la ricorrenza dei 140 anni di vita del Sociale.

La funzione sarà presieduta da padre Roberto Del Riccio SJ, nuovo Provinciale della Provincia Euro Mediterranea dei Gesuiti. Concelebreranno padre Alberto Remondini SJ, presidente del Consiglio di Amministrazione della scuola, padre Roberto Boroni SJ, Superiore della Comunità di Torino e gli altri Padri Gesuiti della Comunità presente al Sociale.

Siamo tutti invitati a prendere parte a questa importante occasione di preghiera e di ringraziamento al Signore per la storia illustre della nostra scuola, per il bene che si è generato attraverso l’opera educativa, per le persone che in questo Istituto hanno trascorso alcuni anni, come gli studenti, o gran parte della loro vita, come i padri Gesuiti e gli insegnanti.

Tempo permettendo, la celebrazione si svolgerà negli spazi all’aperto della scuola, nel rispetto delle misure di prevenzione: distanziamento, igienizzazione delle mani e misurazione della temperatura all’ingresso, mascherina.

Per partecipare alla S. Messa occorre registrare il proprio nominativo, compilando il seguente modulo online, entro e non oltre venerdì 18 giugno. Per evidenti ragioni di spazio legate al distanziamento, Vi chiediamo gentilmente di limitare a tre/quattro il numero dei partecipanti per nucleo famigliare.

La S. Messa sarà preceduta da una partita di calcio a ricordo del nostro studente Carlo Mussi, a cui è stata intitolata una borsa di studio grazie alla generosità della Sua Famiglia e dei Suoi amici.

In merito a questo evento comunicheremo informazioni più dettagliate.

“L’Europa ancora da scrivere”

10 Giugno 2021

I nostri ragazzi della terza liceo classico hanno partecipato al progetto “L’Europa ancora da Scrivere” bandito dal Salone del Libro di Torino. Questo progetto vuole celebrare gli ottant’anni dalla prima pubblicazione del Manifesto di Ventotene e rendere quel manifesto ancora aperto, mantenere viva nei ragazzi la disposizione a desiderare un futuro migliore.

Il progetto ha permesso ai ragazzi di assistere a due interessantissimi interventi: il primo tenuto dallo storico Carlo Greppi e da Ahmed Abdullahi, mediatore culturale, scrittore e fondatore di “Generazione Ponte”, incentrato proprio sul Manifesto, sul personaggio di Altiero Spinelli e sulla possibilità di un’Europa aperta e solidale; il secondo, più informale, è stata una chiacchierata con Mario Calabresi, che ha dato spunti concreti ai ragazzi per immaginare un’Europa più unita.

I nostri alunni hanno poi dovuto stilare un loro decalogo immaginandosi dieci punti, dieci nuove sfide per rendere l’Europa la casa che vorrebbero.

Il decalogo lo trovate a questo link, dove li potrete sostenere con “like” e commenti: i ragazzi hanno bisogno del nostro supporto per partecipare alla premiazione che si terrà a settembre al Salone del Libro.

CLICCA SUL LINK QUI SOTTO e metti il tuo “LIKE”:

L’Europa che vorremmo

https://bookblog.salonelibro.it/europa_da_scrivere/leuropa-che-vorremmo/

Diamoci (ancora) un tono: la finale

3 Giugno 2021

La mattina di lunedì 7 giugno, a partire dalle ore 9.00 tutte le classi di tutte le nostre scuole della rete Gesuiti Educazione, dalla primaria ai licei, sono invitate a collegarsi alla diretta della finale della decima edizione del concorso Diamoci (ancora) un Tono: sarà un importante momento di unità e di festa.

Nel corso della diretta non solo saranno annunciati i finalisti e premiati i migliori, ma ci saranno anche delle “sorprese” di creatività, collegamenti “live” e una serie di momenti educativi “gustosi” e originali.

La finale sarà condotta in diretta proprio dall’Istituto Sociale, dal prof. Chionna (per tanti anni docente di educazione musicale nella nostra Scuola Secondaria di primo grado, nonchè ideatore e direttore artistico del concorso), insieme a un ospite speciale. E’ infatti previstra la partecipazione straordinaria di Eugenio Cesaro della band Eugenio in Via di Gioia, due volte concorrente al Festival di Sanremo. Eugenio coinvolgerà i partecipanti in un percorso anche personale sulla musica e sulla passione creativa.

Eugenio Cesaro nasce piangendo nel 1991 e rinasce cantautore nel 2011, suona per strada e per strada trova ispirazione per gran parte dei suoi testi. Costante di tutte le sue canzoni un realismo autoironico che legge con amara allegria i nostri tempi. Dal 2012 canta i propri brani nel gruppo Eugenio in Via Di Gioia col quale produce 4 dischi e colleziona più di 500 date in giro per l’Italia e l’Europa, fino a salire sul palco dell’Ariston nel 2020 per la 70° edizione del Festival di Sanremo. Laureato al Politecnico di Torino in eco-design, da sempre è appassionato di comunicazione e sostenibilità. Ha ideato campagne di crowdfunding a sfondo sociale, fino a generare tra il 2019 e il 2020 una foresta partecipata in Trentino e creare la piattaforma di divulgazione scientifica “Lettera al Prossimo”.

Lo storico concorso musicale “Diamoci un Tono” prese avvio 11 anni fa come concorso interno all’Istituto Sociale proprio da una idea del prof. Chionna e di alcuni insegnanti. Successivamente, visto il crescente successo, venne esteso come evento di rete a tutte le scuole della rete Gesuiti Educazione, supportato dalla Fondazione Gesuiti Educazione,

Questa decima edizione prevede chiaramente modalità nuove, sia organizzative sia realizzative, in virtù della delicata situazione sanitaria che stiamo attraversando.

L’intento del concorso è tuttavia invariato e cioè offrire agli studenti delle Scuole della Rete Gesuiti Educazione, che contano più di 4500 studenti, l’opportunità di mettere in evidenza, ancora una volta, il proprio talento e la propria capacità creativa – un atto di resistenza alla fatica della pandemia Covid-19 con le restrizioni che ha portato per i nostri giovani studenti. Quest’anno il concorso è totalmente online, aperto gli alunni della Primaria, della Secondaria di Primo Grado e della secondaria di Secondo Grado della Rete delle scuole di Fondazione Gesuiti Educazione, formando così tre categorie distinte. Vista l’insolita situazione non ci sono ulteriori suddivisioni in sottocategorie come nelle precedenti edizioni, ma soltanto per fascia di età.

Questa Decima edizione, rinviata di un anno per le restrizioni causate dall’emergenza Covid, è pertanto decisamente innovativa, un esperimento che metterà ancor più in campo la capacità di rinnovarsi e reinventarsi, adeguandosi alle norme imposte dalla pandemia. E’ un concorso più «collaborativo» e pieno di sorprese.
Il valore e il messaggio che si vuole dare è che la musica è vita e che oggi, con la musica, dobbiamo/possiamo ancora esprimere la vita che è in noi. Con Diamoci (Ancora) un Tono rinnoviamo la speranza di ritornare a suonare insieme, nella certezza che la collaborazione è possibile, se fatta tutti insieme.

La finale del 7 giugno rappresenta il momento conclusivo dell’intero concorso.

Ciascun Istituto ha selezionato e presentato i propri partecipanti. Una Commissione Valutatrice ha selezionato i vincitori che verranno annunciati durante la finale, contemporaneamente alla visione della loro performance.

Sarà possibile seguire la finale di lunedì 7 giugno (dalle 9 alle 12.30 circa), trasmessa in diretta dall’Istituto Sociale di Torino, tramite i canali delle scuole della Fondazione Gesuiti Educazione. Al termine della premiazione, tutti i video partecipanti saranno pubblicati e divulgati.

Complimenti a tutti i partecipanti per l’altissimo livello delle loro performance e, in attesa di conoscere i vincitori, in bocca al lupo a tutti e soprattutto ai partecipanti dell’Istituto Sociale!

 

ESAME DI STATO 2021 – Documenti e commissioni d’esame

2 Giugno 2021

In vista dell’Esame di Stato 2021, si comunica la composizione delle commissioni d’esame del secondo ciclo per le tre classi dei Licei dell’Istituto Sociale e la documentazione prevista.

LICEO CLASSICO (TOPC06500L)

Commissione d’esame:

Prof.ssa Annalisa CAMPOREALE (coordinatore di classe, Scienze naturali)

Prof. Matteo BERGAMASCHI (Storia, Filosofia)

Prof.ssa Alessandra MASCIA (Storia dell’arte)

Prof. Luca MASSARENTI (Lingua e letteratura latina)

Prof. Matteo TRABUCCO (Lingua e letteratura italiana, Lingua e letteratura greca)

Prof.ssa Gabriella ZICHELLA (Lingua e letteratura inglese)

DOCUMENTO del 15 MAGGIO del Liceo Classico:

  • fileicon Esame di Stato 2021 - Liceo Classico
  •  

    LICEO SCIENTIFICO TRADIZIONALE (TOPS09500G)

    Commissione d’esame:

    Prof.ssa Manuela VALLINI (coordinatore di classe, Lingua e letteratura inglese)

    Prof. Roberto DE GREGORI (Storia dell’arte)

    Prof. Alessandro MAURINI (Storia, Filosofia)

    Prof. Stefano PERADOTTO (Lingua e letteratura italiana)

    Prof.ssa Daria ROMEO (Scienze naturali)

    Prof. Marco TAGLIAFERRI (Matematica, Fisica)

    DOCUMENTO del 15 MAGGIO del Liceo Scientifico:

  • fileicon Esame di Stato 2021 - Liceo Scientifico
  •  

    LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO (TOPS09500G)

    Commissione d’esame:

     Prof. Stefano PERADOTTO (coordinatore di classe, Lingua e letteratura italiana)

    Prof. Matteo BERGAMASCHI (Storia, Filosofia)

    Prof.ssa Caterina CIGNA  (Matematica, Fisica)

    Prof. Giancarlo DURANTI (Scienze motorie e sportive, Discipline sportive)

    Prof. Luca IMPERATORE (Diritto ed economia dello sport)

    Prof.ssa Manuela VALLINI (Lingua e letteratura inglese)

    DOCUMENTO del 15 MAGGIO del Liceo Scientifico SPORTIVO:

  • fileicon Esame di Stato 2021 - Liceo Scientifico SPORTIVO
  •  

    LINK alla sezione ESAMI DI STATO 2021 (MIUR):
    https://www.istruzione.it/esami-di-stato/

     

    Avvicinamento Sociale #12

    1 Giugno 2021

    Bacheca Download