Il Sociale per Dante: le nuove iniziative

8 Ottobre 2021

Le celebrazioni per il settecentesimo anniversario dalla morte di Dante continuano, anche per l’anno accademico 21/22, a stimolare i progetti del Liceo all’Istituto Sociale. Tre importanti iniziative si vengono infatti ad aggiungere nel mese di ottobre, per offrire una sempre più approfondita conoscenza (e passione), per il poeta della Commedia.

La copertina del volume Parola di Dante

La prima si è svolta nella giornata di mercoledì 6 ottobre. Gli studenti della Terza Liceo Classico, una delle sole tre classi torinesi prescelte per partecipare all’evento, hanno assistito alla lectio magistralis del prof. Alessandro Barbero, celebre storico e divulgatore, dal titolo Dante, chi era costui?

La conferenza, promossa dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus in collaborazione con Biennale Democrazia e Teatro Stabile di Torino, ha dato a ragazze e ragazzi dell’Istituto l’occasione di conoscere le vicende storiche e biografiche relative al Poeta, a cui il prof. Barbero ha dedicato una delle sue più recenti opere (Dante, edito da Laterza).

Lunedì 18 ottobre, invece, in occasione del Salone del Libro di Torino, la Quinta Liceo Classico parteciperà alla presentazione di Parola di Dante, il nuovo saggio del linguista e filologo Luca Serianni. L’incontro metterà in luce il profondo debito che, ancora oggi, la lingua italiana ha nei confronti del poeta fiorentino.

Infine, l’Istituto Sociale patrocinerà il convegno nazionale Dante. Classico tra i classici organizzato dal Club di Cultura Classica “Ezio Mancino”; dal 20 al 21 ottobre. “La grandezza di Dante sta nella capacità di ricreare un mondo in cui la molteplicità di spunti e temi che derivano dagli autori greci e latini – unita alle sue eccezionali doti poetiche – rappresenta un mondo nuovo, che ancora oggi sentiamo vivo e attuale”, si legge nella presentazione del convegno, a sottolineare la capacità di Dante di farsi ponte tra passato e presente, classico tra i classici e attuale tra i classici.

Alla lectio magistralis del prof. Roberto Mercuri, per anni docente universitario di Letteratura italiana presso La Sapienza di Roma, seguirà un fitto programma di interventi, tra i quali abbiamo il piacere di ricordare quelli di due professori dei nostri licei: Matteo Trabucco con L’Ulisse di Dante: la reinvenzione di un protagonista tra Omero e Virgilio e Luca Massarenti conLa condizione del suicida nello stoicismo e nella Commedia.

Tre iniziative che quindi ribadiscono il legame profondissimo tra Dante e l’Istituto Sociale, che identifica nel Poeta non solo un imprescindibile classico, ma soprattutto un portatore di valori sempre moderni e da continuare a tramandare.

Prof. Stefano Peradotto
Docente di Lingua e Letteratura Italiana

 

La locandina del convegno su Dante

Bacheca Download