Una zebra e una scatola piena di baci

22 Ottobre 2021

Zeb, la zebra della Scuola dell’Infanzia circondata dai “baci” dei genitori per i bimbi

I primi mesi di un nuovo anno scolastico sono sempre momenti delicati per i nostri bimbi, ma anche per le loro famiglie e per gli insegnanti.

Per alcuni nuovi iscritti occorre un periodo di inserimento, alcuni giorni che servono ad ambientasi nella nuova situazione relazionale e comunicativa che si crea con l’inizio di un percorso scolastico. Sono necessari infatti tempo e attenzione per abituarsi al contesto della scuola, alla sua routine e alle novità.

Coloriamo Zeb!

In particolare una difficoltà che emerge è quella del distacco dei bambini dai loro genitori (decidete voi chi soffra di più… ) sapendo di doversi separare anche solo per qualche ora: qui entriamo in gioco noi insegnanti con strategie diverse per dare, ai piccoli, un senso di grande accoglienza e affetto!

Per l’inserimento in aula quest’anno c’è Zeb, una piccola zebra che ha un modo semplice ma efficace per avvertire meno il distacco dai suoi genitori: nel momento del saluto all’ingresso la zebrina riceve da loro una scatola di latta piena di baci (fatti con il rossetto o disegnati). Nei momenti di sconforto la zebrina può aprire la scatola e avvicinare alla sua guancia bianca e nera un bacio dei suoi genitori per sentire la loro vicinanza e rincuorarsi.

Al Sociale, dopo aver letto questa storia ai bimbi abbiamo coinvolto i genitori, chiedendo loro di disegnare per i figli una piccola scatola di baci su foglietti di carta da portare in classe, in modo che si sentissero sempre accompagnati a scuola.

Una mattina ogni bimbo a turno ha mostrato i suoi baci ai compagni, indicando anche se fossero di mamma o papà: poi tutti hanno incollato i foglietti su un cartellone di classe per averli sempre vicini… è stato un momento di condivisione davvero emozionante!

Questo breve percorso della prima parte dell’anno grazie alla collaborazione scuola-famiglia, permette di gestire il momento della prima accoglienza a scuola con gradualità e attenzione ai bisogni affettivi dei piccoli suscitando in loro maggiore serenità e senso di sicurezza.

Maestra Cristina Vaschetti
Scuola dell’Infanzia

Bacheca Download