Ge-La-TO: Gesuiti e Laici a Torino

GESUITI E LAICI PER L’AREA TORINESE

 

Il gruppo si costituisce nell’autunno del 2017 dopo la “prima giornata Ignaziana” nella quale i gesuiti e i laici dell’area torinese hanno deciso di incontrarsi per condividere il cammino già fatto e per immaginare un percorso meglio condiviso.

Ne è nata una Tavola composta da un paio di rappresentanti dei singoli gruppi, in tutto una decina, che si è ritrovata mensilmente, imparando a lavorare insieme per raccontarsi e confrontarsi ma anche in vista di qualche progetto condiviso. Alla fine dell’inverno si è costituita anche una segreteria operativa, per rendere esecutivi gli orientamenti della Tavola.

Questa Tavola sta dando nuova linfa alla presenza dei gesuiti che, pur diminuiti nel numero, hanno negli anni sempre meglio condiviso con i laici attorno a loro le radici ispiratrici della Spiritualità e della Pedagogia Ignaziana. La Tavola è oggi pertanto espressione di questa vitalità e, anche su sollecitazione dei Superiori della Provincia EUM dei Gesuiti, rappresenta un luogo di riflessione, confronto ed azione, in vista di una nuova Comunità Apostolica, prospettata dal recente Progetto Apostolico della Provincia.

Durante l’inverno la Tavola ha condiviso alcune riflessioni attorno alla casa di esercizi di Villa santa Croce, che sono poi sfociate nella nuova Alleanza con il Gruppo Abele.

I partecipanti poi, riflettendo sulla loro identità e sulla loro storia, si sono interrogati su quali azioni porre in essere a fronte dei preoccupanti mutamenti che stanno toccando in modo crescente la realtà sociale della nostra città e del nostro paese ed hanno pensato alla costruzione di un corso sotto forma di laboratorio rivolto a chi ha cura e ha a cuore le fragilità e il disagio e da una esperienza concreta desidera rileggere sé stesso e il mondo che ci circonda.