ECDL
Finalità:

I progetti hanno come finalità la diffusione delle competenze informatiche di base e avanzate nella Scuola Secondaria di secondo Grado (progetto ECDL CORE / ADVANCED). La formazione informatica è erogata in ambito extracurricolare e attivata al raggiungimento di un numero minimo di studenti che la richiedano. Per maggiori informazioni clicca qui.

Luogo:
Al raggiungimento di un numero minimo di studenti, possono essere organizzati corsi di informatica in orario pomeridiano (solitamente 14.30-16,30), nel periodo solitamente compreso tra ottobre e maggio, per il conseguimento della Patente europea del computer ECDL (European Computer Driving Licence). Gli esami dell'ECDL, tuttavia, NON si svolgono in sede.
Contenuto:

Come si ottiene la patente europea del computer?

Il candidato deve acquistare da un qualsiasi Centro accreditato una tessera (Skills Card) su cui verranno via via registrati gli esami superati.
Gli esami sono in totale sette, di cui uno teorico mentre gli altri sono costituiti da test pratici. Il livello dei test è volutamente semplice, ma sufficiente per accertare se il candidato sa usare il computer nelle applicazioni standard di uso quotidiano. Più precisamente, sono previsti i seguenti moduli:

  1. Concetti teorici di base (Basic concepts)
  2. Uso del computer e gestione dei file (Files management)
  3. Elaborazione testi (Word processing)
  4. Foglio elettronico (Spreadsheet)
  5. Basi di dati (Databases)
  6. Strumenti di presentazione (Presentation)
  7. Reti informatiche (Information networks)

Qual è il valore dell'ECDL?

L’ECDL è un attestato che certifica il possesso, da parte di chi l’ha conseguito, di determinate competenze informatiche di base, definite in base a uno standard internazionale (il Syllabus).
Ai fini del punteggio nei Concorsi Pubblici per titoli (o per titoli ed esami), il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha dato parere positivo circa la possibilità di includere il Certificato ECDL fra i titoli culturali di merito , cioè tra quelli che vengono valutati ai fini del punteggio.
La decisione è comunque a discrezione delle singole Commissioni che devono valutare se il livello di conoscenze informatiche richiesto per i profili professionali a concorso coincida con il livello formativo garantito dalla Patente Europea per il Computer.
ECDL può quindi essere fatta valere ai fini di avanzamento nella carriera nella pubblica amministrazione, ma anche in tal caso la decisione è lasciata alle singole Amministrazioni.
Il 26 febbraio 2001 è stato siglato un protocollo d’intesa fra M.P.I e Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale che dichiara la volontà di promuovere il riconoscimento delle competenze informatiche certificate secondo lo standard ECDL e di diffondere tale intesa presso tutti i Centri dell’Impiego. AICA sta operando attivamente per sensibilizzare le Amministrazioni Regionali e ci auguriamo che, in tempi non troppo lunghi, il riconoscimento di ECDL sia diffuso in modo significativo. Ad oggi sono stati siglati accordi rispettivamente con la Regione Lombardia, la Regione Veneto, la Regione Piemonte, la Regione Toscana, la Regione Sicilia e la Regione Campania in base ai quali la Regione si impegna ad operare per il riconoscimento quale “credito formativo” della patente ECDL ai fini dell’inserimento nei curricula formativi e per l’attivazione delle “passerelle” tra sistema scolastico, sistema della formazione professionale e mondo del lavoro.

Responsabile:

Per i corsi extracurricolari rivolgersi a:
Prof. Daniele Gimigliano

gimiglianod@istitutosociale.it