I Licei del Sociale

I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, provvedono a costruire la personalità dello studente attraverso un atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico.

Permettono agli alunni di acquisire conoscenze, abilità e competenze adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, coerenti con le capacità e le scelte personali.
Per raggiungere questi risultati occorre il concorso e la piena valorizzazione di tutti gli aspetti del percorso scolastico:

  • lo studio delle discipline in una prospettiva sistematica, storica e critica;
  • la pratica dei metodi di indagine propri dei diversi ambiti disciplinari;
  • l’esercizio di lettura, analisi e traduzione di testi letterari, filosofici, storici, scientifici, saggistici e l’interpretazione di opere d’arte;
  • l’uso costante del laboratorio per l’insegnamento delle discipline scientifiche;
  • la pratica dell’argomentazione e del confronto;
  • la cura di una modalità espositiva scritta e orale corretta, pertinente, efficace e personale;
  • l‘uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca.

Si lavorerà su risultati di apprendimento comuni a tutti i percorsi liceali in modo tale che, a conclusione dei percorsi di ogni liceo, gli studenti acquisiscano strumenti e competenze nelle aree:

  1. metodologica, attraverso la strutturazione di un metodo di studio autonomo, flessibile e personale;
  2. logico-argomentativa, attraverso l’acquisizione della capacità di sostenere una propria tesi e di saper ascoltare e valutare criticamente le argomentazioni altrui;
  3. linguistica e comunicativa, attraverso la capacità di saper leggere e comprendere testi complessi di diversa natura, in rapporto con la tipologia e il relativo contesto storico e culturale; di curare l’esposizione orale e saperla adeguare ai diversi contesti, attraverso la conoscenza di una o più lingue straniere almeno al Livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  4. storico umanistica, attraverso l’utilizzo di metodi e strumenti per la lettura dei processi storici e per l’analisi della società contemporanea e la consapevolezza del significato culturale del patrimonio archeologico, architettonico e artistico italiano;
  5. scientifica, matematica e tecnologica, attraverso la comprensione del linguaggio formale specifico della matematica e dei contenuti fondamentali delle scienze fisiche e delle scienze naturali (chimica, biologia, scienze della terra, astronomia) nonchè l’utilizzo critico degli strumenti informatici e tecnologici nelle attività di studio e di approfondimento.