Tutoria

 

La funzione della tutoria sta alla base del nostro stile educativo.

La pratica tutoriale  traduce in azione concreta la cura personalis, che si realizza nell’accompagnare l’alunno nel suo percorso formativo e didattico.

In questo modo l’alunno:

  •    si sente ascoltato e stimato per se stesso; impara ad avere fiducia in un adulto  di cui sente l’appoggio;
  •    è aiutato a risolvere i suoi problemi scolastici (abitudini di studio, rapporti con i docenti, metodi, motivazioni);
  •    impara a conoscersi e ad accettarsi meglio e diventare  più consapevole delle proprie potenzialità;
  •    sviluppa la sua integrazione sociale attraverso il dialogo e la fiducia.

Nella Scuola Primaria  gran parte dell’attività di  tutoria  si svolge sia con il singolo alunno, sia con la classe intera e il ruolo  tutoriale del docente è quello di ascoltare e accompagnare l’alunno che cresce stimolandolo a riflettere sull’esperienza del proprio vissuto.

Il compito del Tutor è assolto dal docente prevalente, coadiuvato dall’insegnante di Religione in un percorso coordinato, con attività specifiche svolte in compresenza e con cadenza quindicinale.