coronavirus

Noi non ci fermiamo, e forse non siamo mai stati così attivi!

25 Marzo 2020

La didattica della nostra Scuola, nonostante il coronavirus abbia bloccato alunni e docenti nelle loro case, non si è fermata mai.

Forti della consapevolezza del mandato istituzionale e sociale che il ruolo implica, gli insegnanti della Scuola Primaria (come la maggior parte di quelli dell’Istituto) stanno lavorando da casa a testa bassa, fin dai primi momenti, da quando il virus ci ha bloccati e i Coordinatori Didattici dei plessi hanno invitato tutti fortemente a mettersi in gioco sul fronte della didattica a distanza.

Risposta immediata, non un cedimento, da subito abbiamo iniziato ad organizzarci intensamente, in termini di produzione di materiali, con un dispendio di ore incommensurabile, rispetto a ciò che normalmente accade con le lezioni in classe.

Scombussolati inizialmente, perché in un attimo le modalità d’insegnamento hanno dovuto cambiare radicalmente, ciò che normalmente avviene tra le mura scolastiche nei modi colloquiali e discorsivi, su un piano relazionale diretto, ha dovuto trovare nuove forme. E noi stiamo lavorando. stiamo lavorando e crescendo ogni giorno, ogni ora, anche noi docenti, che ci formiamo e autoformiamo in percorsi nuovi, in nuove prospettive.

Ora che tutti guardiamo ad altri aspetti della vita, ora che tutti siamo consapevoli di aver subìto uno stravolgimento improvviso di priorità, sappiamo che anche la scuola italiana non sarà mai più come prima.

Tutti dobbiamo prendere coscienza del fatto che “didattica a distanza” non significa solo didattica digitale, perché questa viene espressa con tutti quei mezzi che consentono di creare attività peculiari, dai video alle schede ai metodi “maieutici”, che consentono di lavorare con gli alunni “tirando fuori” spesso ciò che già conoscono, con loro, insieme a loro. È una prospettiva di operative learning, con metodi nuovi, magari anche con l’utilizzo della Flipped classroom, insomma con risorse per smart-learning (o e-learning) che consentono a docenti e alunni di affrontare percorsi formativi differenti.

 

Il focus è: “da oggi iniziamo la trasformazione” e in questa trasformazione dobbiamo considerarci tutti, docenti, studenti e genitori.
Tutti in un’ottica collaborativa, ma anche accettando il cambio di metodologie d’insegnamento che può attuarsi con l’aiuto della tecnologia, in cui ognuno impara come può, che non significa non strutturare più le lezioni, ma consentirne una nuova forma e in cui il ruolo dei docenti e delle famiglie è fondamentale per attuare realmente il: “Noi Educativo”.

È una didattica che non avviene in un contesto di scuola e di lezione frontale e nozionistico, siamo consapevoli che ci rivolgiamo agli studenti definiti i “Centennials”, quelli che sono nati nell’epoca di internet e nessuno ormai può sottovalutare la valenza di tutto questo.

Si tratta di passare ad una didattica non tanto di lezioni frontali, non sempre in presenza, per forza di cose, ma di attività che incoraggino il pensiero critico, rendendo lo studente protagonista del suo apprendere, stimolando ogni argomento con attività particolari, di problem solving. Non significa che i libri spariranno dalla realtà quotidiana, ma che si deve superare la realtà scolastica tipica del ‘900, ricercando un giusto equilibrio tra attività didattiche a distanza e momenti di pausa, in modo da evitare i rischi derivanti da un’eccessiva permanenza davanti agli schermi, come consiglia il Ministero. La scuola è in cammino e oggi più che mai va avanti con passi da gigante. Chi resta ancorato a idee differenti rischia di restare indietro, come chi sa solo muovere critiche anziché vedere l’orizzonte.

Maestra Anna

                    

Un arcobaleno di colori #andratuttobene

24 Marzo 2020

I bimbi della nostra Scuola dell’Infanzia “Il Giardino dei Colibrì”, fin dai primi giorni, ha aderito con entusiasmo alla campagna nazionale #andratuttobene, disegnando arcobaleni con messaggi positivi, per combattere con i colori e con le loro “creazioni artistiche” la fatica e la paura di questo momento difficile. 

Ecco una carrellata dei disegni e delle foto che ci hanno mandato i nostri giovani artisti, ai quali non mancano mai l’entusiasmo e la creatività! Un messaggio positivo per tutti noi!

 

 

Aggiornamento Coronavirus – agg. 3/3

2 Marzo 2020

Sito Regione Piemonte: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/coronavirus-piemonte-ordinanze-circolari-disposizioni-attuative

 

Carissimi,

dopo l’anticipazione di ieri mattina, in serata è arrivata la comunicazione che il Presidente della Regione, Cirio, sentito il Ministero della Salute, ha firmato l’ordinanza che prevede l’estensione, fino al giorno 8 marzo incluso, della sospensione, già prevista per il 2 e 3 marzo, delle attività didattiche.

“Nei giorni scorsi – si legge nel comunicato della Regione – il Presidente aveva sperato di poter tornare da mercoledì a una situazione di normalità totale, dando la possibilità a tutti gli studenti di riprendere regolarmente le lezioni. Oggi, però, ha acquisito il parere dei sanitari dell’Unità di crisi, che hanno comunicato alla Regione l’opportunità di sospendere l’attività scolastica per l’intera settimana. A questa posizione si sono aggiunte le considerazioni delle associazioni più rappresentative di medici e pediatri, che hanno rimarcato la necessità di non abbassare la guardia contro il virus e di proseguire con lo stop delle lezioni scolastiche. Per questa ragione – spiega il Presidente – si è voluto continuare a essere prudenti, consapevoli che in gioco c’è la salute dei nostri figli.

La data di ripresa delle attività didattiche ed educative è demandata ad un successivo provvedimento”.

E’ quindi necessario continuare da parte dei docenti la proposta di attività didattiche a distanza per i ragazzi in modo che possano essere impegnati e continuare a tenersi aggiornati tramite il registro elettronico o gli altri sistemi informatici di cui la scuola dispone. I Coordinatori didattici di ogni plesso contatteranno i docenti per fornire ulteriori precisazioni. Non sono in ogni caso previsti incontri collegiali se non erano stati programmati nel calendario delle attività dell’anno.

Alla luce di questa chiusura sono sospesi anche tutti gli appuntamenti che erano previsti in settimana.

Per alcuni la nuova data è già stata definita.

La conferenza del prof. Quaglieni e di P. Mauro Pasquale S.I su Mario Soldati è stata spostata a lunedì 16 marzo alle ore 18,30.

Per altri vi arriveranno ulteriori comunicazioni.

Viene confermato, fino al 15 marzo l’obbligo del certificato medico sia per il personale sia per gli alunni, dopo un’assenza superiore ai 5 giorni. A questo proposito l’Ufficio Scolastico Regionale ha precisato che “nei giorni di chiusura delle scuole le assenze degli studenti e del personale non necessitano di documenti giustificativi”. L’obbligo del certificato inizia dal momento della ripresa delle attività didattiche.

La Elior, che gestisce la mensa, ci ha comunicato che in questo periodo, per contenere gli sprechi, ha bloccato i rifornimenti, in particolare dei prodotti freschi. Alla ripresa quindi ci potrebbero essere difficoltà di reperimento di alcune merci a causa dei fornitori che si troveranno a dove garantire in un brevissimo lasso di tempo centinaia di consegne. Potrebbe quindi essere costretta a modificare i menu previsti, nel rispetto delle diete speciali che verranno comunque garantite.

In attesa di quanto la Regione comunicherà nei prossimi giorni, vi ringraziamo per la collaborazione e vi salutiamo cordialmente

A nome della Direzione
Maria Cristina Bianco

 
SITO REGIONE PIEMONTE: circolari-disposizioni-attuative

CORONAVIRUS – aggiornamento 29/2

29 Febbraio 2020

Cari Genitori, iniziamo a presentarvi gli aspetti che sono stati confermati questa sera dalla Regione Piemonte. Nel caso l’ordinanza di domani presenti nuovi aspetti vi aggiorneremo.

Lunedì 2 marzo e martedì 3 marzo le attività didattiche a scuola sono ancora sospese.
I Coordinatori didattici hanno però previsto con i docenti, che avrebbero avuto lezione nei due giorni ancora di non presenza a scuola, una serie di attività didattiche a distanza per gli alunni/e di tutte le classi. Tramite il registro elettronico o altri sistemi informatici di cui la scuola dispone vi saranno comunicate le attività che gli alunni/e dovranno seguire in questi due giorni.

Per questo è anche sospeso il previsto incontro con il prof. Quaglieni e con P. Mauro Pasquale S.I di martedì 3 marzo alle ore 18,30 per la presentazione del testo su Mario Soldati. La nuova data vi verrà comunicata al più presto.

Nei giorni di lunedì e martedì riapriranno invece la portineria, gli uffici e continuerà l’intervento di igienizzazione, detersione e sanificazione degli ambienti scolastici, iniziato già giovedì e venerdì approfittando delle giornate di chiusura prima del rientro degli studenti. Una particolare attenzione alla detersione e sanificazione continuerà anche nel momento in cui rientreranno gli alunni.

E’ confermata la sospensione di tutte le attività programmate per gli alunni fuori dalla scuola.
Al momento la circolare ministeriale prevede fino al 15 marzo. Vi forniremo ulteriori informazioni e aggiornamenti non appena riceveremo a nostra volta indicazioni ufficiali dalle autorità competenti anche a proposito delle possibilità di rimborso per le uscite già pagate.

Al momento della ripresa delle attività didattiche l’ordinanza reintroduce per il personale e per gli alunni l’obbligo del certificato medico dopo un’assenza superiore ai 5 giorni.

Si invitano inoltre le famiglie a non portare a scuola gli alunni/e che accusino uno stato di malessere e/o sintomi influenzali e a contattare il proprio Medico curante.

Le persone che fanno ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, hanno l’obbligo di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Certi della vostra attenzione e collaborazione, restando a disposizione per ulteriori chiarimenti, vi salutiamo cordialmente.

A nome della Direzione
Prof.ssa Maria Cristina Bianco

P.S.
Ulteriori indicazioni potete trovare:
– nella pagina del Ministero della Salute dedicato al coronavirus
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
– nelle pagine della Regione Piemonte
https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/coronavirus-situazione-piemonte

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/coronavirus-2019-ncov-gestione-della-situazione

Coronavirus: chiusura delle scuole

23 Febbraio 2020

Carissimi, vi comunichiamo quanto indicato dagli organismi competenti come misure precauzionali contro la diffusione del Coronavirus e le conseguenti decisioni dell’Istituto.

Con un’ordinanza del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, e del Ministro della Salute Roberto Speranza, è stata disposta la “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa”, nonché della CHIUSURA delle scuole di ogni ordine e grado, dal nido all’università, dei musei, dei teatri e dei cinema.

L’ordinanza ha efficacia sino a sabato 29 febbraio, salvo modifiche in relazione al variare dello scenario epidemiologico.

Gli individui che hanno fatto ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, hanno l’obbligo di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Sospensione delle attività didattiche

Giovedì 27 febbraio e venerdì 28 febbraio, dopo i giorni delle vacanze di Carnevale, pertanto non ci saranno attività didattiche al Sociale. Anche le attività della settimana dello sport, sia in Istituto sia all’esterno SONO PERTANTO ANNULLATE.

Viaggi di istruzione

Il Consiglio dei Ministri del 22 febbraio ha deciso lo stop ai viaggi di istruzione in Italia e all’estero. Il Ministero dell’Istruzione ha informato che, in attesa dell’adozione formale dell’ordinanza prevista dal decreto approvato dal Consiglio dei Ministri per motivi precauzionali, i viaggi di istruzione vanno comunque sospesi a partire da domenica 23 febbraio.

Il Sociale evidentemente seguirà questa misura precauzionale. Nei prossimi giorni, appena sarà possibile, si contatteranno le agenzie di viaggio per capire, di fronte a questa misura eccezionale, come le Compagnie aeree e gli alberghi si comporteranno rispetto alle quote già versate.

Attività al Centro Sportivo in occasione del Carnevale

Dal momento che la Regione Piemonte ha anche ordinato di sospendere tutti gli eventi e le manifestazioni di ogni genere, all’aperto e al chiuso, che prevedono l’assembramento di persone, è stata annullata dal Centro Sportivo in accordo con La Polismile l’attività prevista per i bambini/ragazzi nei tre giorni delle vacanze di Carnevale. Nei giorni seguenti non si svolgeranno neppure le lezioni e i corsi.

Certi che comprenderete le ragioni di queste decisioni di natura precauzionale, vi informeremo costantemente di eventuali altre misure che verranno adottate. Restiamo comunque  a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Siti di riferimento:

A nome della Direzione

Prof.ssa Maria Cristina Bianco

Coronavirus: chiusura delle scuole

23 Febbraio 2020

Carissimi, vi comunichiamo quanto indicato dagli organismi competenti come misure precauzionali contro la diffusione del Coronavirus e le conseguenti decisioni dell’Istituto.

Con un’ordinanza del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, e del Ministro della Salute Roberto Speranza, è stata disposta la “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa”, nonché della CHIUSURA delle scuole di ogni ordine e grado, dal nido all’università, dei musei, dei teatri e dei cinema.

L’ordinanza ha efficacia sino a sabato 29 febbraio, salvo modifiche in relazione al variare dello scenario epidemiologico.

Gli individui che hanno fatto ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, hanno l’obbligo di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Sospensione delle attività didattiche

Giovedì 27 febbraio e venerdì 28 febbraio, dopo i giorni delle vacanze di Carnevale, pertanto non ci saranno attività didattiche al Sociale. Anche le attività della settimana dello sport, sia in Istituto sia all’esterno SONO PERTANTO ANNULLATE.

Viaggi di istruzione

Il Consiglio dei Ministri del 22 febbraio ha deciso lo stop ai viaggi di istruzione in Italia e all’estero. Il Ministero dell’Istruzione ha informato che, in attesa dell’adozione formale dell’ordinanza prevista dal decreto approvato dal Consiglio dei Ministri per motivi precauzionali, i viaggi di istruzione vanno comunque sospesi a partire da domenica 23 febbraio.

Il Sociale evidentemente seguirà questa misura precauzionale. Nei prossimi giorni, appena sarà possibile, si contatteranno le agenzie di viaggio per capire, di fronte a questa misura eccezionale, come le Compagnie aeree e gli alberghi si comporteranno rispetto alle quote già versate.

Attività al Centro Sportivo in occasione del Carnevale

Dal momento che la Regione Piemonte ha anche ordinato di sospendere tutti gli eventi e le manifestazioni di ogni genere, all’aperto e al chiuso, che prevedono l’assembramento di persone, è stata annullata dal Centro Sportivo in accordo con La Polismile l’attività prevista per i bambini/ragazzi nei tre giorni delle vacanze di Carnevale. Nei giorni seguenti non si svolgeranno neppure le lezioni e i corsi.

Certi che comprenderete le ragioni di queste decisioni di natura precauzionale, vi informeremo costantemente di eventuali altre misure che verranno adottate. Restiamo comunque  a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Siti di riferimento:

A nome della Direzione

Prof.ssa Maria Cristina Bianco

Bacheca Download