nuove tecnologie

Incontro formativo con la Polizia Postale

5 Marzo 2017

Pochi giorni dopo il “Safer Internet Day”, la sera di giovedì 23 febbraio è avvenuto l’incontro annuale di formazione per i genitori degli allievi dei diversi plessi, tenuto dal Sost. Commissario Sandro De Vecchis del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Torino, riguardante il tema della prevenzione dei rischi informatici.

Tale evento si inserisce all’interno delle attività di media education del progetto sulle nuove tecnologie proposto dall’Istituto Sociale. L’educazione alla prevenzione e cura dei rischi informativi, infatti, costituisce un elemento importante per tutte le categorie di utilizzatori di strumenti elettronici e per chiunque navighi in rete. Per questo, da alcuni anni, l’Istituto propone incontri specifici di formazione, organizzati in collaborazione con la Polizia Postale, sia per gli studenti che per i genitori e per il personale.

Tale evento ha registrato anche quest’anno una massiccia partecipazione fondata proprio sulla convinzione condivisa che l’arma più efficace per la tutela dei ragazzi sul web sia la promozione di una nuova cultura della sicurezza.

Dopo una breve presentazione dell’operato della Polizia Postale (ente all’avanguardia nell’azione di prevenzione e contrasto della criminalità informatica), sono stati messi in evidenza i punti di debolezza della Rete, in particolare modo con riferimento alla sicurezza informatica.

“I dati disponibili e le esperienze maturate nelle scuole hanno mostrato che i bambini delle scuole primarie iniziano ad avere contatti con la rete internet e che per gli adolescenti rappresenta un valido strumento di crescita culturale solo se è sostenuto da una navigazione corretta, consapevole e critica.

L’obiettivo primario della Polizia è la difesa dei ragazzi in Internet attraverso servizi di monitoraggio per la ricerca di spazi virtuali clandestini. Più in generale il monitoraggio continuo focalizza l’attenzione sulla scoperta di siti e dinamiche che possano rappresentare fonte di pericolo nella navigazione dei più giovani.”

Durante l’incontro sono quindi state indicate le principali norme di sicurezza che gli adulti possono attivare per orientare i ragazzi nell’uso della rete, sono state fornite dettagliate informazioni riguardanti le novità nel campo del contrasto ai fenomeni negativi presenti nella rete, sono stati individuati e suggeriti alcuni comportamenti corretti da assumere nei confronti dei ragazzi in considerazione dei pericoli del web e della debolezza dei minori.

Attraverso l’uso di esempi pratici e di brevi video divulgativi, sono stati forniti numerosi suggerimenti concreti e operativi riguardanti l’utilizzo in sicurezza dei social network e la documentazione è stata arricchita anche da materiale multimediale.

Al termine dell’incontro sono stati forniti gli indirizzi e-mail per maggiori informazioni e per eventuali segnalazioni.

La sicurezza degli utenti del web

Pedagogia ignaziana e nuove tecnologie: un convegno a Milano

17 Ottobre 2013

jen_roland-new_tech_in_classroom[1]Venerdì 18 e sabato 19 ottobre si svolgerà presso il Leone XIII di  Milano un seminario nazionale dal titoloLeader IT@S: funzione pedagogico-didattica e tecnologia”. A questo seminario parteciperà un gruppo di sei docenti del Sociale, insieme agli altri docenti degli Istituti italiani della rete GesuitiEducazione che svolgono la funzione di Leader IT@S (Information Technology At School), sono cioè esperti di tecnologia applicata alla didattica. I Leader sono coordinati dalla prof.ssa Francesca Argenti, referente nazionale per le tecnologie. Il seminario sarà introdotto da una relazione di padre Vitangelo Denora S.I., Delegato del Provinciale per i Collegi e Gestore del nostro Istituto.

Di cosa si tratta esattamente? I collegi italiani dei Gesuiti da diverso tempo si sono dotati di strumentazione tecnologica all’avanguardia: dalle LIM, presenti in tutte le classi da ormai cinque anni, alle più recenti sperimentazioni di didattica con i Tablet. Sin dai primi momenti di questo investimento sull’innovazione tecnologica hanno creduto con convinzione che non bastasse introdurre la tecnologia nelle classi per essere veri innovatori in campo educativo: era necessario che una didattica come quella ignaziana, fondata sulla centralità dell’alunno come soggetto in grado di interpretare ed interiorizzare il senso profondo della conoscenza, potesse meglio respirare grazie alle possibilità offerte dall’ambiente tecnologico.

Si è sperimentato infatti che non tanto lo strumento in se stesso, quanto le opportunità che offre di condivisione, di dialogo, di confronto e di progettazione diventano nuovi ambienti a servizio della didattica ignaziana, che promuove un apprendimento significativo, sistematizzato, interiorizzato e reso azione nel suo aspetto valoriale più profondo, ossia crescere come uomini e donne per e con gli altri.

I Leader IT@S si collocano all’interno di questo progetto come animatori e valorizzatori di un processo che, senza negare le qualità peculiari di ogni docente, sa anzi potenziarle e renderle sempre più parte di una relazione didattica di qualità, che si fa carico e vive della pienezza e della completezza della persona.

Il seminario nazionale che si terrà a Milano sarà dunque un momento di progettazione comune, di lettura dei contesti legati ai diversi collegi e agli specifici ordini di scuola, di pianificazione di azioni che in modo graduale ma sistematizzato possano favorire la piena espressione di un agire educativo che oggi qualifica le relazioni e le competenze personali e sociali, capace soprattutto di costruire un percorso culturale di alto profilo, nella piena espressione delle specificità personali.

Bacheca Download