Ri- scatti urbani, il progetto che lascia il segno

24 Giugno 2022

Salutati gli allievi e terminati gli scrutini, il ritmo della scuola inizia a rallentare. Ma le menti non si fermano e rileggono l’anno scolastico appena trascorso pensando al futuro.

Per la Scuola Primaria Arte, fotografia e poesia sono stati i grandi protagonisti del progetto Ri-scatti urbani che ha visto gli allievi di Quarta e Quinta esprimere la loro eco- creatività in un percorso che li ha portati a scoprire il territorio torinese.

Tutto è nato dalla collaborazione con la Galleria d’Arte Civica Moderna e Contemporanea, GAM, e il Museo d’Arte Orientale, Mao. Dopo una una serie di workshop formativi, studenti e docenti erano pronti ad esprimere la loro creatività.

Nelle prime uscite hanno fotografato luoghi di Torino che meritavano di essere maggiormente valorizzati e curati. Gli scatti sono poi stati modificati in una serie di incontri alla GAM: con varie tecniche i piccoli artisti hanno immaginato come rendere più bella e verde la città.

Dopo è stato il turno della poesia: grazie agli esperti del MAO ad ogni fotografia gli alunni hanno abbinato dei versi poetici in stile giapponese, i famosi haiku.

Ultimo momento di Ri-scatti urbani 2022: una mostra con tutti i lavori della Scuola Primaria il 27 maggio presso la GAM. Un momento per mostrare ai genitori, e non solo, il frutto creativo di questi mesi di lavoro.
Ecco il video dedicato a questo momento finale:

E per il futuro?

Foto e poesie degli alunni andranno a vivacizzare la copertina del diario del prossimo anno scolastico. Ri-scatti urbani tornerà: stiamo lavorando per coinvolgere nell’esperienza anche altre scuole torinesi, con il Sociale come capofila.

Maestra Gabriella Mancini
Docente tutor della Scuola Primaria

Bacheca Download